fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nino, come lo chiamano gli amici, ha ottenuto il secondo posto al concorso nazionale letterario "San Pio esempio di fede e santità per il nostro tempo". La premiazione al duomo di Salerno

Importante riconoscimento per il nocerino Nino Ranucci. Il poeta, che scrive in vernacolo, ha infatti ottenuto il secondo posto al concorso letterario nazionale "San Pio esempio di fede e santità per il nostro tempo", indetto dal quotidiano online "Dentro Salerno".

La cerimonia di premiazione si è tenuta al duomo di Salerno domenica 19 maggio, alla presenza dell'organizzatrice, la giornalista Rita Occidente Lupo.
Pubblichiamo con piacere la poesia premiata:

'A FESTA 'E LL'ANGELO

E mmo che staje facenne?
nun 'o vvire ca stò screvènne.
Che staje screvènne e a chi è 'na puisia?
A 'n'amico buono e tu nun fà 'a spia.

Che lle staje dicènno chi è 'st'amico?
Nun me fà dumanne, po' t''o ddico
se stà avvecenanno 'n'accasione
e nun voglio mancà e lle fa' 'n'attenzione.

E' comme a 'nu frate nce vulimmo bbene
d''a nascita 'o canosco e a mme nce tène
me stà vicino comme pate e figlie
me stà accorto e mme dà cunziglie.

Io e isso simme 'na cosa sola
si rido s'allecréa e si chiagno me cunzòla
è 'nu riale che aviétto da 'o Signore
è da 'na vita che stamme core a ccòre.

Ll'aggiu capito mo, faje 'o furbacchione
è a mme ca staje facènne ll'attenzione
'ntramente i' me scerevèllo tu t'addecrie
me staje screvènno a mme p''o 'n'omme mio!

Embeh, ll'haje date sfogo 'a fantasia
addedecanneme 'sta bbella puisia
ma dille ca stamme 'nziéme tu e io
" io ll'Angelo custode e tu 'o criaturo mio ".

Cerca