fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Oggi pomeriggio l’apertura del santuario, mentre tra domani e sabato i preparativi della festa saranno caratterizzati da convegni, degustazioni e creazioni floreali

di Redazione

Con l’apertura delle porte del santuario di oggi pomeriggio si entra nel cuore vivo dei festeggiamenti in onore della Madonna delle Galline e la città di Pagani si appresta a vivere una vigilia all’insegna della cultura, della tradizione gastronomica e dell’arte ispirata ai valori religiosi.

Il ciclo di eventi inizierà domani, 27 Aprile, alle ore 10.30, con il convegno “La Festa, la Tutela e la Valorizzazione del Patrimonio Orale e Immateriale” curato dall’associazione Ambress’ Am...Press, che si terrà presso il Salone della Nunziatella del Santuario della Madonna delle Galline in piazza Bernardo D’Arezzo. Il convegno riveste una notevole importanza per l’obiettivo dichiarato di far riconoscere l’antica festa paganese, come uno degli eventi culturali più importanti nel panorama delle manifestazioni del genere in Campania, capace come poche altre, di richiamare non solo un turismo religioso legato alle antiche tradizioni, ma anche a tutto quello che questa festa rappresenta in tema di riscoperta e rilancio del folklore musicale popolare. Alle ore 12 di sabato, invece, sempre in piazza Bernardo D’Arezzo, ci sarà una degustazione di tagliolini, piatto tipo della domenica della festa, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi e il Dipartimento Solidarietà Emergenze della Fic per la preparazione del “Cibo Nostrum”. Nella serata del sabato e nel pomeriggio della domenica, sempre nella centrale piazza, prenderà vita la manifestazione artistica delle creazioni floreali dell’arte religiosa: L’Infiorata a cura dell’associazione “Le Vie dei Colori” e al Carminello ad Arco con i Madonnari dell’Associazione “L’Arte dei Madonnari” di Nocera Superiore. Ancora poche ore di attesa, quindi, e poi la vivacità, l’allegria, la simpatia dei paganesi esploderà in un tripudio di gioia per la Madonna in processione e per i toselli e le tammorre che faranno da degna cornice ad un evento che si candida a diventare, anche quest’anno, punto di riferimento in Campania tra le feste religiose.

Cerca