fbpx

È quella della cappella di Santa Maria a Monte, punto di riferimento della omonima confraternita. Ieri le socie del Club hanno visionato il risultato finale del restauro
Torna agli splendori iniziali la lunetta sul portale della cappella di Santa Maria a Monte, cui fa riferimento la omonima confraternita, di cui è priore Gennaro Pepe.

Merito è del club Inner Wheel Nocera Inferiore e Sarno, che nell'anno sociale 2017/2018, sotto la presidenza della signora Rita De Marinis, ne finanziò il restauro.socie inner cappella
Per celebrare la fine dei restauri ieri, 22 settembre, le socie del Club hanno tenuto nella cappella una piccola cerimonia di festeggiamento. La lunetta, delimitata da un fregio tufaceo, e databile intorno al XVI secolo, raffigura la Madonna con il bambino e gli angeli; ai due lati Santo Stefano e San Lorenzo. Lo stesso gruppo è rappresentato nel dipinto dell'altare maggiore.