fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Ad organizzarlo l'associazione culturale e gastronomica il Convivio, che ha allestito un'apposita pagina su Facebook. Il termine per partecipare è fissato al 25 aprile
logo associazione Il ConvivioNon ci sarà per ora a Pagani, a causa dell'epidemia di Covid-19, la festa della Madonna delle Galline, ma a donare vitalità nei giorni bui della forzata quarantena ci penserà comunque l'associazione culturale e gastronomica il Convivio.

Continua il nostro viaggio nei fasti e nella storia della città ricordando un evento che segnò un cambiamento nel mondo operaio, e il primo sindacalista Giuseppe Vicidomini
di Angelo Verrillo
Il comune di Nocera Inferiore agli inizi del '900Tra la fine dell’800 e i primissimi anni del 900, l’industrializzazione dell’Agro portò alla creazione di un nostro triangolo industriale, formato da Torre Annunziata, Gragnano e Nocera Inferiore che venne definito “il triangolo della pasta”.

Era il 1875, e la città contava circa 15mila abitanti. L'insediamento diede inizio al vero sviluppo del territorio e segnò l'evoluzione della figura femminile
di Angelo Verrillo
Il binario ferroviario che arrivava all'ingresso delle Mcm di NoceraLe date e i fatti di cui parleremo oggi, sono quelle a cui ho dedicato più tempo negli ultimi 10 anni. Sono i fatti e le date che mi hanno anche portato a pensare che la costruzione della fabbrica tessile, in via Napoli, rappresenti l’inizio dello sviluppo industriale di Nocera.

La data e l’evento, di cui ci occuperemo in questa occasione, riguardano un argomento che meriterebbe molto più spazio e svariati altri approfondimenti: l'inizio dell'attività del Vittorio Emanuele II
di Angelo Verrillo
L'ospedale psichiatrico Vittorio Emanuele II di Nocera InferioreNella seconda metà dell’800, il manicomio di Aversa (Real Casa dei Matti di Aversa) ospitava malati provenienti da tutto il Meridione e, a causa del suo sovraffollamento, era considerato l’ospedale psichiatrico più grande d’Europa.

Ospitato per 70 anni nei locali del seminario vescovile, e passato nel 1938 nella sede attuale, divenne ambìto anche da numerosi docenti di grande levatura culturale
di Angelo Verrillo
Il Liceo Ginnasio Statale Giambattista Vico negli anni '50Molti nostri concittadini spesso ricordano, con nostalgia e rammarico, i tempi nei quali Nocera era considerata “Capitale dell’Agro”. Io non prediligo questa definizione perché mi ricorda il campanilismo che non mi piace: quello di chi vanta le virtù e le qualità della propria terra per offendere e deridere coloro che vivono sotto un altro campanile.

Cerca