fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

TeatroDiana

  • Da venerdì 22 novembre, 8 spettacoli in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano; si inizia con “Tartassati dalle tasse” del noto comico napoletano

    di Fabrizio Manfredonia

    Si è tenuta stamane nel foyer del teatro comunale Diana, la conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale 2019/2020. Anche quest’anno gli spettacoli saranno otto, dal 22 novembre al 6 marzo 2020, e anche quest’anno la rassegna nasce da una collaborazione tra amministrazione comunale e Teatro Pubblico Campano.

  • Dalle 20:30 in scena artisti del web e comici di Made in Sud per raccogliere fondi da destinare al al reparto di oncoematologia dell’ospedale “Andrea Tortora” di Pagani diretto da Catello Califano
    di Fabrizio Manfredonia
    un momento della conferenza di ieri  mattinaSi è tenuta ieri mattina, a Palazzo di città, la conferenza stampa di presentazione della serata “Un arco per la vita”, evento di beneficenza patrocinato dal comune di Nocera Inferiore in collaborazione con la sezione salernitana dell’AIL e promosso da tre cittadini nocerini.

  • La grande étoile e coreografa, ospite di Dancestudio, Luc Bouy e Gaetano Petrosino: «Forse abitavo a piazzetta Guerritore. La Nocerina fu la prima squadra allenata da papà»

    di Gigi Di Mauro

    Susanna Egri con Luc Bouy e Gaetano Petrosino«Sa, ero piccola, ma credo proprio che abitassi qui, in questa piazzetta (piazza Guerritore, ndr). Di quel periodo ricordo che ci fu un'eruzione del Vesuvio (4-10 giugno 1929, ndr) e che ci fecero scendere di notte. Io dormii in un carretto e al ritorno ricordo che le mura di casa si erano alzate di 10 centimetri».

  • Riparte la rassegna l’Essere e l’Umano a cura di Simona Tortora, con il secondo spettacolo dell’anno diretto da Clara Sancricca, vincitore del festival “i Teatro del Sacro” edizione 2019
    di Fabrizio Mandredonia
    clara sancriccaNel 1970, Fabrizio De Andrè, che proprio in questi giorni avrebbe compiuto 80 anni, cantava «non dire falsa testimonianza ed aiutali ad uccidere un uomo, lo sanno a memoria il diritto divino ma scordano sempre il perdono».

  • Da gennaio a maggio 2020, spazio alla sesta edizione del ciclo di esibizioni a cura di Simona Tortora: sette spettacoli che promettono emozioni e riflessioni

    di Fabrizio Manfredonia

    Sembra ieri ma è già il sesto anno della rassegna. Un contenitore di emozioni cresciuto nel tempo e che ormai cammina sulle proprie gambe senza bisogno di grosse presentazioni. “L’essere e l’umano” è un viaggio che quest’anno consterà di sette tappe: pezzi di un puzzle emozionale che accompagneranno lo spettatore da gennaio a maggio rendendolo partecipe e mai passivo davanti a quello che accade sulla scena.