fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

polizia penitenziaria

  • Voleva cambiare cella. Al tentativo dei poliziotti di trattenere l’uomo, i due sono stati aggrediti. Non un caso isolato. Gli enti locali chiedono di attenzionare la situazione

    Ancora aggressioni nel carcere di Avellino. Un detenuto extracomunitario, condannato a 30 anni per gravi reati e già più volte recidivo, ha aggredito due agenti della polizia penitenziaria.

    Pare che l'uomo abbia dato in escandescenze a seguito del rifiuto delle autorità alle sue richieste di cambiare cella.
    Gli agenti hanno tentato di trattenerlo ed il prigioniero ha quindi cercato di divincolarsi attaccando e colpendo i due, che hanno riportato contusioni e prognosi di 7 e 4 giorni.

    Non è la prima volta che nel penitenziario della provincia irpina si verificano casi di rivolta. Appena pochi giorni fa un altro episodio.
    Gli enti locali sottolineano la criticità della situazione e chiedono maggiore sicurezza e controllo sull'istituto di pena.