fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Disneyworld

  • Tiziano Bove, insieme agli altri connazionali, lavorava a Disneyworld, e dal 17 aprile sarà senza casa, senza assicurazione e senza visto. Ma la Farnesina non si muove. L'appello disperato: «Veniteci a prendere!»
    Al centro, Tiziano Bove. Con lui a destra Andrea Trassari e a sinistra Andrea MennitiC'è anche un ragazzo di Angri, Tiziano Bove, tra i quasi 200 italiani bloccati a Orlando dall'epidemia di Coronavirus senza mezzi per tornare in Italia e fino ad oggi abbandonati dalla Farnesina. I ragazzi, che lavoravano fino al 15 marzo a DisneyWorld, sono ormai disperati e non sanno più a che santo votarsi.