fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Coronavirus

  • Il presidente della Regione Campania con l’ ordinanza 33 del 13/4/2020 dispone ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Si allungano le misure restrittive fino al 20 aprile prossimo nell’avellinese, non vale lo stesso invece per i cinque Comuni pure isolati del Vallo di Diano

    di Maria Esposito

    de luca coronavirus

    Con l' ordinanza di ieri sera, il governatore De Luca ha prorogato la “zona rossa” nel Comune di Ariano Irpino (Avellino) fino al 20 aprile prossimo.
    In riferimento ai Comuni di Sala Consilina, Polla, Auletta, Caggiano, Atena Lucana, considerato che la situazione è in netto miglioramento e che nell’ultima settimana sono stati effettuati circa 120 tamponi per la ricerca del COVID-19, con esito negativo per nuovi casi, ha ritenuto sufficiente sospendere le restrizioni.

  • Sull'onda di quanto fatto anche in Lombardia, le attività "liberate" dal Governo continueranno a restare ferme. Via ai vestiti per bambini ma solo martedì e venerdì mattina
    Il governatore della Campania Vincenzo De LucaÈ l'apertura della vendita di vestiti per bambini e neonati, ma solo il martedì e venerdì dalle 8 alle 14 l'unica apertura concessa dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca, nell'ordinanza 32 che porta la data di oggi, dopo gli ultimi provvedimenti del Governo. Nella settimana del 1° maggio l'apertura sarà invece martedì e gioivedì, negli stessi orari.

  • Nuova stangata - benché motivata dalla prevenzione dell'epidemia - per una serie di attività, che rischia seriamente di mettere in ginocchio intere famiglie. Si spera in provvedimenti di tutela
    Il governatore della Campania Vincenzo De LucaProroga fino al 14 aprile della chiusura di attività e i servizi di ristorazione, fra cui pub, bar, gastronomie, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, anche con riferimento alla consegna a domicilio.

  • L'efficienza dimostrata apprezzata in tutta Italia e lezione per quanti si aspettavano che finissimo dieci volte peggio della Lombardia. Presto mascherine obbligatorie per tutti

    Piano sociale ed economico: da martedì prossimo info sul sito della regione Campania tutte le informazioni. Le pensioni di 250 mila cittadini saranno portate a 1000 euro a maggio e giugno.

  • Numerose le domande che i cittadini si pongono sulle nuove misure adottate da questa mattina dal Governo, che ha provato a frugare i dubbi più ricorrenti

    redazione

    consegne domicilioL’Italia questa mattina si è svegliata con la nuova denominazione di “zona protetta”; addio alla “zona rossa”, che inizialmente riguardava alcune province del nord e regole uguali su tutto il territorio.

  • Dal 3 aprile chiese aperte per le preghiere personali. Opportuna la sospensione di Battesimi, Cresime, Comunioni , Confessioni e celebrazioni Catecumenali

    2016 3Carissimi,
    l’espressione Questa è la vera Pasquanon è un’indicazione cronologica ma teologica, non è riferita solo alla Pasqua di quest’anno, ma alla Pasqua di Cristo, celebrata una volta per sempre (Eb 9,12); una volta sola(Eb 9,26); sacrificio offerto una sola volta(Eb 9,28); con un solo sacrificio ed un’unica offerta (Eb10,12.14).
    Fratelli, poiché abbiamo piena libertà di entrare nel santuario per mezzo del sangue di Gesù, via nuova e vivente che egli ha inaugurato per noi attraverso il velo, cioè la sua carne, e poiché abbiamo un sacerdote grande nella casa di Dio, accostiamoci con cuore sincero, nella pienezza della fede, con i cuori purificati da ogni cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura. Manteniamo senza vacillare la professione della nostra speranza, perché è degno di fede colui che ha promesso(Eb 10,19-23).
    Questa unicità del sacrificio di Cristo, la sua Pasqua, ci permette di farne memoria – memoriale – ogni anno nella grande Pasqua ed ogni Domenica nella ripresentazione sacramentale, consegnata alle mani della Chiesa finché Egli venga.
    Certamente è anche singolare la Pasqua di questo anno 2020, in cui siamo chiamati a celebrare sempre per il popolo, anche se senza popolo, accettando questo sacrificio proprio per il bene del popolo santo di Dio, al cui servizio è posto il nostro sacerdozio ministeriale, eco dell’unico sacerdozio di Cristo.
    Vera Pasqua, non nel senso che le altre siano state meno vere, ma perché sempre siamo orientati all’unica Pasqua di Cristo, che solo può inverare ogni nostra celebrazione.
    Solo in Gesù, infatti, si realizza la vera Pasqua ed è ucciso il vero Agnello a compimento dei sacrifici antichi.
    Quest’anno ci è chiesta un’attenzione particolare alle case dei fedeli, piccole chiese e chiese domestiche,consacrate dal sangue dell’Agnello.
    Associati al desiderio di Cristo – Ho tanto desiderato mangiare questa Pasqua con voi, prima della mia passione (Lc 22,15) – già sapendo che dopo questa pandemia nulla sarà più come pria – e invitando i miei sacerdoti a salvaguardare sempre la dignità di ogni celebrazione, evitando di identificare celebrazione privata con celebrazione in diretta, ecco le Norme per vivere in comunione, con il Santo Padre, che ci sta dando una grande lezione di vita e di sobrietà, e la Chiesa italiana, la Settimana Santa.
    Ecco allora in qual modo, quest’anno,mangeremo la Pasqua (Cfr Es 12,11).

    vescovo cattedraVISTI

    • Decreto della Congregazione per il Culto e la Disciplina dei Sacramenti del 25 marzo 2020;
    • gli Orientamenti per la Settimana Santa della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana del 25 marzo 2020;
    • i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 e precedenti;
    • laComunicazione del Ministero dell’Interno in data 27 marzo 2020;
    • le Norme del Buon senso.

    DISPONGO

     

    • che dal prossimo 3 aprile, con le attenzioni a tutte le norme emanate, si possono tenere aperte le chiese per permettere la preghiera personale. Rimando al prudente giudizio dei parroci e superiori di decidere l’orario di apertura e di chiusura. Invito, ancora una volta, ad essere saggi e prudenti per non rendere vani i sacrifici compiuti fino a questo momento e che, secondo gli esperti, stanno producendo effetti positivi. È bene in questo momento non abbassare la guardia, sapendo che l’emergenza ancora continua
    • Attenersi scrupolosamente alle indicazioni per la celebrazione dei riti della Settimana Santa, senza concorso di popolo e in luogo adatto; la Messa crismale è rimandata e “sarà il Consiglio Episcopale Permanente a offrire un orientamento unitario, in sintonia con la decisione che il Santo Padre, Primate d’Italia, adotterà per la Diocesi di Roma”.
    • Le altre espressioni e manifestazioni della pietà popolare non vengono trasferite ma, per quest’anno e in queste condizioni, semplicemente abolite, perché non avrebbero senso al di fuori del contesto della Settimana Santa.
    • È opportuno, dato il momento che stiamo vivendo, sospendere anche le celebrazioni dei Battesimi, prime Confessioni, prime Comunioni, Cresime e celebrazioni Catecumenali fino a nuove disposizioni, superata l’attuale emergenza – tranne casi straordinari, sentito l’Ordinario.
    • I sacerdoti impediti, per malattia o altro, possono sostituire la celebrazione della santa messa nei giorni del Triduo con la Liturgia delle ore, recuperando anche la prassi della comunione spirituale.
    • I fedeli che vorranno accostarsi alla Comunione in tutto il tempo pasquale – da Pasqua a Pentecoste – fino a quando rimarranno in vigore le restrizioni concernenti le celebrazioni con il popolo, potranno farlo solo in modo privato. I sacerdoti si rendano disponibili facendo attenzione al rispetto delle normative sanitarie in vigore e evitando che si formino raggruppamenti.
      Si ricordi peraltro a tutti i fedeli – secondo le indicazioni della Penitenzieria Apostolica – che, particolarmente in questa situazione di emergenza, ciascuno può rivolgersi nell’intimo della propria coscienza a Dio con un atto di pieno pentimento, da cui scaturisce il perdono dei peccati commessi, purché al tempo stesso ci si impegni a confessare i peccati non appena sarà possibile accedere alla confessione individuale.
    • Utilizzare per la preghiera in famiglia il Sussidio preparato dall’Ufficio Liturgico Diocesano, reperibile sul sito della Diocesi.
    • Per una certa uniformità, segno di unità, e per evitare il pullulare di celebrazioni in diretta Tv o in streaming, che non sempre garantiscono la dignità della celebrazione e la qualità della trasmissione, per la Domenica delle Palme e il Triduo Pasquale (esclusa la Messa della Domenica di Pasqua) faremo riferimento soltanto alle celebrazioni del Santo Padre (emittente Tv2000) e dell’Ordinario Diocesano (emittente Telenuova) e, vietando per quei giorni tutte le altre dirette, invito ad attenersi scrupolosamente a questa norma.

    Gli orari delle celebrazioni trasmesse sono i seguenti:

    Papa Francesco

    5 Aprile 2020: Domenica delle Palmeore 11,00
    9 Aprile 2020: Giovedì Santoore 18.00
    10 Aprile 2020: Venerdì Santo ore 18.00 – Via Crucis ore 21.00
    11 Aprile 2020: Sabato Santo – Veglia Pasqualeore 21.00
    12 Aprile 2020: Domenica di Pasqua ore 11.00
    Vescovo Diocesano
    5 Aprile 2020: Domenica delle Palmeore 9.30
    9 Aprile 2020: Giovedì Santoore 17.00
    10 Aprile 2020: Venerdì Santo ore 15.00
    11 Aprile 2020: Sabato Santo – Veglia Pasqualeore 20.00
    12 Aprile 2020: Domenica di Pasqua ore 9.30

    Il Triduo sarà celebrato soltanto nella Cattedrale di San Prisco in Nocera Inferiore e nelle Chiese Parrocchiali, senza concorso di popolo, e rispettando le norme sanitarie vigenti.

    • I sacerdoti che lo vorranno, potranno ritrovarsi in una chiesa parrocchiale e concelebrare insieme. Come da accordi tra la Segreteria Generale della CEI e la Presidenza del Consiglio, non si superino n.8 persone e siano rispettate le misure sanitarie a partire dalla distanza fisica (cfr Decreto allegato). Le persone possono partecipare soltanto avendo un servizio specifico, e possono essere, oltre ai celebranti, n.1 diacono, n.1 per il servizio all’altare, n.1 cantore, n.1 organista; e n.2 animatori della comunicazione solo per la celebrazione dell’Ordinario.

    I presenti alla celebrazione devono – di volta in volta – produrre autocertificazione precisando il nome della chiesa e l’orario della celebrazione.

    Riti della Settimana Santa

    Domenica delle Palme

    In Cattedrale si adotterà la seconda forma prevista dal Messale Romano, con la benedizione dei rami di ulivo. Nelle Chiese Parrocchiali si possono benedire alcuni rami di ulivo, non per la distribuzione, ma semplicemente per conservarli e ricavarne poi le ceneri per il prossimo mercoledì delle ceneri.

    Non è prevista nessuna distribuzione dei rami di ulivo, ma soltanto la celebrazione della Santa Messa con la proclamazione del Passio nella forma lunga o breve, a scelta del celebrante.

    Giovedì Santo

    Nella Messa in Coena Domini si omette la lavanda dei piedi e la processione conclusiva con il Santissimo Sacramento. L’Eucarestia, dopo un momento di adorazione, verrà riposta nel Tabernacolo.

    Venerdì Santo

    La commemorazione della Passione del Signore seguirà quanto è previsto dal Messale Romano. Nella preghiera universale si introdurrà una speciale intenzione, preparata dal Vescovo:

    Intenzione da inserire nella preghiera universale del Venerdì santo (prima della preghiera per i tribolati)

    - Preghiamo per tutti coloro che stanno soffrendo per l’attuale pandemia: ammalati, medici, infermieri, operatori sanitari, operatori dei vari servizi, persone in quarantena.

    - Dio onnipotente ed eterno, che hai mandato in mezzo a noi il grande Medico, tuo Figlio Gesù, per curare le nostre ferite, assisti in questo tempo difficile tutti coloro che si spendono accanto agli ammalati e nei vari servizi essenziali, affinché sperimentino nel buio attuale la tua presenza amorosa, che si fa luce, conforto e pane di speranza. Amen.

    Per l’ostensione della Santa Croce si segue la prima forma. Il sacerdote in piedi davanti l’altare scopre alquanto la parte superiore della Croce, poi il braccio destro ed infine la scopre integralmente, ripetendo o cantando ogni volta Ecco il legno della Croce….

    Segue l’adorazione della Croce; l’atto di adorazione mediante il bacio sia limitato al solo celebrante; gli altri faranno un semplice gesto di adorazione.

    Veglia Pasquale

    All’inizio della Veglia o Lucernario, omessa l’accensione e la benedizione del fuoco, si accende il Cero e, senza alcuna processione si esegue subito l’annuncio pasquale (Exultet). Segue la Liturgia della Parola. Si proclamino almeno tre letture dell’Antico Testamento; non si ometta la terza lettura, tratta dal capitolo XIV dell’Esodo.

    Per la Liturgia Battesimale si rinnovano solo le promesse battesimali, omettendo la benedizione dell’acqua e l’aspersione. La celebrazione continua poi come previsto dal Messale Romano.

    Non è assolutamente consentita, in qualsiasi forma, la distribuzione dell’acqua benedetta da portare in famiglia.

  • Le Fiamme Gialle sono partite da un supermercato di Agropoli per scoprire a Pomigliano d'Arco un'azienda senza autorizzazioni sanitarie. In corso sequestri in tutta la Campania

    Sapone igienizzante fraudolentemente “spacciato” per antibatterico. La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ne ha sequestrato 3700 litri nell’ambito dei controlli connessi all’emergenza Covid19. 

  • A darne notizia è stata la Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (Fnopi). Una settimana fa un’altra si era tolta la vita a Venezia

    di Maria Esposito

    infermierasuicida2

    L’adattamento ad un nuovo stile e le norme da rispettare sono le richieste insistenti del nostro Governo per contrastare la diffusione del Coronavirus. Disposizioni che a livello psico-sociale stanno trovando non poche complicanze. Si registrano elevati livelli di stress che interferiscono pericolosamente sull’organismo. Ed è quello che è accaduto in provincia di Milano dove una giovane infermiera si è tolta la vita. Daniela Trezzi (in foto), 34 anni, lavorava nel reparto di Terapia intensiva all'ospedale San Gerardo (Monza), uno dei maggiori fronti italiani della pandemia, è stata trovata priva di vita nella sua abitazione. Una morte avvolta nel giallo e non riconducibile al contagio da coronavirus.

  • Sono passati soli tre mesi, ma tutto è cambiato e “la rete” ha preso il sopravvento per aiutarci nella lotta contro la pandemia di Covid19 in corso

    di Rosalba Canfora

    insegnamento a distanzaEra appena lo scorso dicembre quando, presa dalla nostalgia per l’odore inebriante della carta stampata (Vedi anche Lettera 22, quella nostalgia per l'odore inebriante della carta stampata) diedi parola ai ricordi delle emozioni e dei profumi degli incontri, degli sguardi e delle mani che si sfioravano e delle cartoline illustrate e le foto stampate.

  • Il deputato di Fratelli d’Italia è risultato negativo al secondo tampone: «Altro che semplice influenza, è un virus subdolo. Ringrazio i servizi sanitari e la mia compagna di vita»

    cirielli 3Edmondo Cirielli e la sua famiglia hanno sconfitto il Coronavirus. Il deputato di Fratelli d’Italia era risultato positivo al tampone lo scorso 12 marzo e, nei giorni successivi, aveva avuto necessità di un ricovero al “Cotugno” di Napoli per improvvise complicazioni.

  • L'impegno intenso sul territorio, così come quello di medici e soccorritori, li mette a rischio di contagiarsi e invalidare la sicurezza e le cure per i cittadini colpiti
    Emilio Taiani, segretario regionale di UnarmaÈ un appello accorato al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca quello inoltrato da Emilio Taiani, segretario regionale di Unarma, il sindacato nazionale dei Carabinieri.

  • In una villa privata le Fiamme Gialle hanno scoperto una sala ricevimenti con tanto di ristorante, camerieri e 50 clienti che festeggiavano in barba alle norme di sicurezza per il Coronavirus

    militari della Guardia di FinanzaRischia nella migliore delle ipotesi fino a tre anni e mezzo di carcere l'improvvisato imprenditore dell'intrattenimento scafatese scoperto dalla Guardia di Finanza la sera dell'8 marzo.

  • Divieto di ingresso nella Regione Campania, controlli serrati e sanzioni severe: questo il senso della "raccomandazione urgente" che il Governatore ha diramato questa mattina
    Divieto di pic-nic a Pasqua e PasquettaPasqua e Pasquetta, tutti a casa!

  • L’annuncio nelle scorse ore dal sindaco del comune della Valle dell’Irno Vincenzo Sessa. Una buona notizia legata all’ospedale di Nocera Inferiore, dopo angoscia e preoccupazione degli ultimi giorni

    nocera inferiore201828Dopo giorni di angoscia e preoccupazione circa l’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, identificato come pericoloso focolaio di contagio del Coronavirus, finalmente arriva una buona notizia.

  • Il signor Gerardo Galdieri si trova nella sua abitazione e le sue condizioni non destano particolare preoccupazione. Quarantena preventiva per la moglie

    comune fisciano4 e1526741800889Quarto cittadino di Fisciano positivo al tampone faringeo per Covid 19.

  • E a Cava de' Tirreni gli agenti del locale commissariato intercettano due ladri, padre e figlio in trasferta. Erano residenti nel nocerino, e sono stati fermati e denunciati
    I controlli notturni della PoliziaCosterà una salata multa e la chiusura aggiuntiva di 5 giorni a fine emergenza la bravata del titolare di un bar nella zona orientale di Salerno, trovato aperto a dispetto di ogni disposizione in atto.

  • La somma sarà disponibile entro il 31 marzo. Ecco i criteri di assegnazione e il denaro riservato agli altri comuni dell’Agro e della provincia di Salerno

     

    giuseppe conteNella conferenza stampa di ieri il premier Giuseppe Conte aveva annunciato che la Protezione Civile aveva destinato a tutti i comuni di Italia un fondo di 400 milioni di euro, da destinare a tutti i cittadini in difficoltà economiche a causa della sospensione della maggior parte di attività produttive e commerciali dovuta al proliferarsi del Covid 19, entro il 31 marzo.

  • Il deputato di Forza Italia: «Sospendere pagamento di essegni, rid e cambiali che creeranno disagio agli imprenditori a fine marzo»

    redazione

    gigi casciello4«In questa grave crisi pandemica è grave e inquietante registrare il silenzio assoluto sul tema della sicurezza dei lavoratori del Credito. In Italia ci sono ben 330mila dipendenti non tutelati, perché gli sportelli bancari devono rimanere aperti, essendo funzionali ad una lobby economica, con un grave pregiudizio per la salute dei dipendenti». Lo afferma l’onorevole Gigi Casciello, deputato di Forza Italia e tra i fondatori dell’Associazione Voce Libera.

  • Il tampone, anche in questa modalità, viene effettuato esclusivamente ai soli pazienti appositamente chiamati dall’Asl (sull'area è presente un presidio della Polizia)

    Per incrementare il numero dei controlli, l’ASL Napoli 2 Nord ha attivato il “Casello Tampone”:

  • Deceduti il 48enne Gianfranco Campolo e Carmine Pastore.  Un caso a Cava, nessuno a Sarno, Scafati e Sant’Egidio del Monte Albino

    lutto Una Pasqua triste per l’Agro Nocerino-Sarnese e i comuni limitrofi a causa dell’emergenza Coronavirus.