fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

È successo ad Eboli. L’uomo, un pregiudicato di Polla, ha costretto il titolare dell’attività a farsi consegnare l’incasso minacciandolo con un’arma bianca. Nella stessa serata è stato però scovato dai militari

di Redazione

Nella serata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Eboli, hanno intercettato e bloccato E.S., classe ’86, procedendo all’esecuzione del decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno. Il giovane, originario di Polla, pregiudicato, aveva consumato, intorno alle ore 5 del mattino, una rapina ai danni del titolare di una locale attività commerciale, costringendolo sotto la minaccia di un coltello a farsi consegnare l’incasso della giornata ed il registratore di cassa.

La vittima della rapina si è presentata poche ore dopo in caserma a denunciare i fatti. Le attività investigative compiute nell’immediatezza hanno consentito quindi di raccogliere validi elementi probatori che trovavano piena condivisione dell’Autorità Giudiziaria che, data anche la pericolosità del soggetto unita al suo pericolo di fuga e al concreto rischio di reiterazione dei reati, ha emesso con urgenza il citato decreto di fermo. L’uomo, dopo l’espletamento delle formalità di rito in caserma, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca