fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Firmata dal Governatore Vincenzo De Luca un'ordinanza che vuole limitare gli eccessi e i problemi che si sono registrati nello scorso fine settimana in tutta la Regione

movida vietata in CampaniaDivieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, dopo le 22 da parte di qualsiasi esercizio commerciale (ivi compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati) e con distributori automatici.

È questo il punto principale dell'ordinanza 53 del Governatore della Campania Vincenzo De Luca per mettere un freno ai problemi segnalati un po' dovunque nella Regione nello scorso fine settimana.
L'ordinanza, che conferma come non vi siano limitazioni nell'orario di chiusura di ristoranti, pub e pizzerie, dispone anche che dalle 22 alle 6 è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi comprese le ville e i parchi comunali.
Infine, per i bar, 'baretti', vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, resta consentita la facoltà di apertura a partire dalle 5 di mattina ed è disposto l’obbligo di chiusura entro le una di notte, con obbligo di somministrazione esclusivamente al banco o ai tavoli a partire dalle 22.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca