fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il presidente della Campania ospite della trasmissione di Lucia Annunziata “Mezz’ora in più”: «Su alcune norme di sicurezza generale deve pronunciarsi il Ministero della Salute. Liberi tutti il 3 giugno? Non capisco cosa significhi, ho paura di cosa potrà accadere in quella data»

de luca 2020 2Cresce l’attesa in tutta Italia per il protocollo di sicurezza sanitaria del Governo, in merito alla riapertura delle attività commerciali prevista per domani. Nella notte c’è stato l’ennesimo incontro tra Stato e Regioni, alle quali sarà data maggiore libertà nella gestione dell’emergenza, a seconda dei dati epidemiologici ravvisati nei singoli territori.

«La Campania non ha firmato l’accordo Stato-Regioni – ha tuonato il presidente Vincenzo De Luca intervenuto come ospite alla trasmissione di Lucia Annunziata “Mezz’ora in più”, in onda su Rai 3 – su alcune norme di sicurezza generale deve pronunciarsi il Ministero della Salute che, insieme al Governo, vuole scaricare le decisioni sulle Regioni. Per onestà intellettuale e rispetto verso gli esercenti,attività come pub, ristoranti e pizzerie non riapriranno da domani. Dobbiamo educare i titolari sulle nuove normative e dargli il tempo di organizzarsi».
Stando a quanto detto dal premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa di ieri il 3 giugno saranno consentiti gli spostamenti tra le regioni: «Ho paura di cosa potrà accadere in quella data – ha concluso De Luca – che significa liberi tutti? Impossibile fare previsioni, sarà necessario valutare il livello del contagio in ogni singola regione, prima di prendere decisioni a riguardo».  

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca