fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I coordinatori cittadini di Forza Italia, Lega Salvini Premier, Udc e Fratelli d’Italia chiede all’amministrazione misure dedicate per favorire famiglie, attività commerciali ed imprese

nocera inferiore201832Archiviata la fase 1 dell’emergenza Coronavirus, nella speranza che la riapertura di alcune attività commerciali con conseguente aumento del numero di persone per strada non provochi un nuovo boom di contagi, Nocera Inferiore procede spedita verso la ripartenza.

A tal proposito i coordinatori cittadini del centro destra William Nocera (Forza Italia), Giuseppe Grassi (Lega Salvini Premier), Massimo Petrosino (Udc) e Raffaele Gustato (Fratelli d’Italia) hanno espresso, nel comunicato che segue, le loro idee per sostenere famiglie, attività commerciali ed imprese.
È arrivato il tempo del confronto sulla Fase 2 e sulla ripartenza ed i responsabili locali del centrodestra intendono rappresentare la loro disponibilità a collaborare per le azioni da intraprendere per la ripresa economica della Città. Nel rispetto delle norme di sicurezza il centrodestra chiede all’Amministrazione di mettere in atto una serie di misure dedicate alle famiglie, ai commercianti ed alle imprese cittadine, ed in particolare chiede di attivarsi per garantire l'esonero dal pagamento della Cosap per tutto l'anno 2020 per l'occupazione di spazi pubblici e per garantire l'ampliamento gratuito delle aree a disposizione delle attività commerciali che facciano richiesta di suolo pubblico nel rispetto del distanziamento sociale e delle norme del codice della strada.
nocera inferiore201835È opportuno, considerata la carenza di liquidità, prevedere un rinvio dell’esazione forzosa delle cartelle esattoriali, con una sospensione dei rateizzi in corso, almeno fino alla fine di quest'anno. Chiedono, ancora, di considerare per le attività commerciali e industriali, studi professionali, laboratori, impianti sportivi e palestre per l’intero periodo corrispondente al lockdown la possibilità di esonerare dal pagamento della TARI, in considerazione della sensibile riduzione della produzioni dei rifiuti legata alle attività chiuse. Ed ancora i responsabili del centrodestra cittadino chiedono di sostenere i fitti delle abitazioni, di sostenere il pagamento dei fitti dei negozi per l’intero periodo di chiusura e di aiutare le famiglie in difficoltà con un sostegno al pagamento delle utenze. Infine per le famiglie con reddito Isee fino a 15.000,00 euro il centrodestra chiede all'Amministrazione cittadina anche un sostegno economico per l’effettuazione dei test sierologici per il Coranavirus”
.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca