fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Manlio Torquato, con numeri alla mano, elenca tutti gli interventi che l'amministrazione ha messo in essere, fino all'obbligo delle mascherine prima di tanti, che fa parlare di “modello Nocera”

In una domenica che coincide con la fine della prima settimana di fase 2, il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato ha fatto il punto su quanto realizzato dall’amministrazione, tracciando un vero e proprio bilancio, con dati e numeri alla mano, sulla gestione dei due mesi di emergenza Coronavirus.

Dall’ incessante lavoro di forze dell’ordine e volontari della protezione civile, passando per proroga e sospensioni di tasse comunali, concludendo con gli aiuti forniti alla famiglie in difficoltà e all’ospedale Umberto I, supportato anche in maniera economica grazie alla raccolta sul conto corrente bancario dedicato. Tra le note più liete il “modello Nocera” individuato da un autorevole infettivologo, in merito alla decisione anticipata rispetto alla Regione sull’utilizzo obbligatorio della mascherina. Negativi, infine, i 370 test effettuati sulla “popolazione esposta in servizi e attività pubbliche”.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca