fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il Protocollo firmato questa mattina prevede il rispetto di alcune misure concernenti l’ingresso nel luogo di culto, l’igienizzazione di luoghi e oggetti e le attenzioni da adoperare durante la celebrazione dei sacramenti. Il cardinale Bassetti: «L’ennesima dimostrazione dell’impegno della Chiesa a contribuire al superamento della crisi in atto»

Cattedrale1Dal prossimo 11 maggio riprenderanno le celebrazioni eucaristiche coi fedeli: è questo il contenuto di un Protocollo firmato questa mattina dal Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, dal premier Giuseppe Conte e dal Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Sarà necessario, ovviamente, rispettare la normativa sanitaria disposta per il contenimento del Covid 19, seguendo alcune misure concernenti l’ingresso nel luogo di culto, l’igienizzazione dei luoghi e degli oggetti, le attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche e nei sacramenti e le comunicazioni da fornire ai fedeli.
«Le misure di sicurezza previste nel testo – ha sottolineato il presidente Conte – esprimono i contenuti e le modalità più idonee per assicurare che la ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo avvenga nella maniera più sicura. Ringrazio la CEI per il sostegno morale e materiale che sta dando all’intera collettività nazionale in questo momento difficile per il Paese».
Soddisfatto dei provvedimenti adottati anche il Cardinale Bassetti: «L’ennesima dimostrazione dell’impegno che la Chiesa ha impiegato a contribuire al superamento della crisi in atto».  

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca