fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L'epidemia di Coronavirus ha visto le vendite di automobili nuove registrare un tragico -97% rispetto al 2019. In contrazione anche le rottamazioni a -89%: segno che manca liquidità per gli acquisti
auto nuove: crollano le venditeUn mese di aprile 2020 drammatico anche a Salerno per il settore automobilistico, con una riduzione rispetto allo stesso mese del 2019 di 1.244 prime iscrizioni pari a -97%, con circa 4.400 passaggi di proprietà in meno pari a - 94% e con 1.620 radiazioni in meno pari a -89%.

Lo comunica l'Aci provinciale. Nel mese di aprile 2020 nell'intera provincia di Salerno sono state infatti registrate soltanto 44 prime iscrizioni, 271 passaggi di proprietà e 205 radiazioni. Le percentuali di riduzione delle prime iscrizioni e dei passaggi di proprietà della provincia di Salerno sono leggermente migliori rispetto alla Campania nel suo complesso, ma peggiori rispetto al dato complessivo dell'Italia. Relativamente alle radiazioni, la riduzione percentuale di Salerno e provincia è invece più elevata rispetto alla Campania e all'Italia.
Rapportato all'intero primo quadrimestre dell'anno 2020, i dati del'Aci rilevano circa 2.700 prime iscrizioni in meno rispetto al periodo gennaio-aprile del 2019, con una riduzione del 49%, oltre 7.600 passaggi di proprietà in meno, con una riduzione del 39%, e 2.900 radiazioni in meno con una riduzione percentuale del 36%. Per il primo quadrimestre la riduzione percentuale della provincia di Salerno è leggermente migliore rispetto al dato complessivo della Campania, ma peggiore rispetto al dato Italia. Per i passaggi di proprietà il dato di Salerno è in linea con quello della Campania ma risulta peggiore del dato Italia. Relativamente alle radiazioni, le percentuali di riduzione della provincia di Salerno, della Campania e dell'intera Italia sono pressoché allineati.
Una tendenza che si spera - è il commento dell'Automobile Club Salerno - possa iniziare ad invertirsi con la riapertura delle concessionarie e dei rivenditori di auto e con una graduale ripresa dell'economia.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca