fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il primo cittadino ricorda due vittime nocerine: il medico Maurizio Marino e l'infermiere Enrico Battipaglia, cui è intitolato il piazzale antistante l'ospedale cittadino Umberto I

L'alluvione di Sarno del 1998Per i 22 anni dalla tradedia che costò tante vittime alla comunità di Sarno, arriva oggi il messaggio del sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, che lo indirizza alla città, ai medici e agli infermieri.

E alla protezione civile. E ricorda i due nocerini che in quella circostanza persero la vita: Maurizio Marino, medico, ed Enrico Battipaglia, infermiere. Questo il testo : «22 anni fa - scrive il primo cittadino - una tragedia si abbatté sulla comunità di Sarno e quindi sull'intero Agro: una colata di fango che non risparmiò nessuno si trovasse sul suo cammino. Qui ricordiamo quella data mentre proviamo ad uscire da una emergenza sanitaria drammatica che, per merito e fortuna, ha per lo più risparmiato la nostra regione. Ora come allora il sacrificio di medici, infermieri protezione civile ed istituzioni civiche fu ed è stato enorme.
Nasce da lì il "Martiri di Villa Malta" l'ospedale sarnese dove persero la vita nell'estremo sacrificio i nostri concittadini nocerini Maurizio Marino, medico, ed Enrico Battipaglia, infermiere.
A loro qualche anno fa, volemmo dedicare l'intitolazione del piazzale antistante l'Umberto I.
Ai medici, agli infermieri agli operatori di protezione civile va in questo giorno il nostro riconoscimento per l'impegno, fino al sacrificio in taluni casi, profuso in questa pandemia: non senza difficoltà, non senza imperfezioni, ma con uno spirito di sacrificio ed una dedizione che merita gratitudine e il nostro profondo rispetto.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca