fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La riapertura di alcune attività industriali ha riportato il torrente allo stato in cui versava fino a due mesi fa. Solo un ricordo le acque limpide e cristalline ammirate fino a ieri

Pubblicazione1Il colore limpido e cristallino delle sue acque ammirato nell’ultimo mese resterà solo un bellissimo ricordo.

Sono bastate poche ore dal termine del lockdown, con conseguente riapertura di diverse attività industriali, per rivedere di nuovo il fiume Sarno tinto di nero. Acque torbide ed inquinate, per la rabbia dei cittadini che hanno documentato l’accaduto sui social richiedendo per l’ennesima volta controlli severi alle autorità preposte, per una problematica che affligge l’Agro Nocerino-Sarnese da diversi anni, trascinandosi conseguenze spesso disastrose.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca