fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il primo cittadino parla del nuovo decreto e del parziale via libera dal 4 maggio e dei problemi risolti e da risolvere nella città da lui amministrata

di Valerio D'Amico

L’illustrazione a grosse linee del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in vigore da lunedì 4 maggio, il comportamento dei nocerini durante questa periodo estremamente delicato a cavallo tra fase 1 e fase 2, la “questione Umberto I” e un chiarimento su modalità e tempi di riapertura del cimitero.

Sono diverse le tematiche affrontate dal sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato in un’intervista concessa alla nostra redazione. Il primo cittadino ha posto particolare attenzione sul documento siglato insieme ai sindaci della cosiddetta “area nord” per richiedere che il laboratorio analisi dell’ospedale Umberto I venga adeguato per lo sviluppo dei tamponi per Coronavirus: «Sarebbe una garanzia per gli operatori ospedalieri, per l’utenza e per l’intero territorio. Miriamo a costruire il telaio per un D.E.A. di secondo livello che includa anche Sarno e si individui su quattro poli ospedalieri presenti sul territorio».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca