fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il primo cittadino, Manlio Torquato, ha incontrato stamani il dottor Mario Iervolino per rappresentargli quella che ritiene assoluta necessità per il comprensorio
Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio TorquatoDotare anche il laboratorio di microbiologia dell’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, per l’intero DEA dell’area Nord, della possibilità di effettuare i tamponi di screening per il Coronavirus.

Questa la richiesta che il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha posto al direttore generale dell'Asl Mario Iervolino che ha incontrato questa mattina. Torquato ritiene questa «Operazione indispensabile, in quanto servirebbe un’area importante geografica dove vi è un ospedale Covid dedicato, che è quello del DEA di Scafati e l’intera popolazione. Ciò anche in previsione della necessità di ritornare progressivamente alla normalità, il che sarebbe aiutato dallo screening generale sul personale sanitario e sulla popolazione. Questa dotazione è possibile - ha dichiarato il sindaco - con il Comune che si rende disponibile a dare supporto all’ASL da subito. La si ritiene indispensabile, stante l’attuale dislocazione dei laboratori per l’effettuazione dei tamponi soltanto tra Salerno ed Eboli e un altro paio di centri, quindi l’area nord ne è scoperta».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca