fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La denuncia di un cittadino sui social ha immediatamente messo in moto la macchina delle verifiche, tramite i servizi sociali. Quasi completata in giornata la distribuzione dei voucher

manlio torquato2019 1La denuncia sui social di un cittadino di Nocera Inferiore, circa la possibile vendita dei buon spesa in cambio di denaro contante, ha immediatamente messo in allerta il sindaco Manlio Torquato che, attraverso i servizi sociali, ha effettuato le verifiche del caso. «È impossibile realizzare raggiri perché i buoni sono nominativi e spendibili solo previa riscontro del codice fiscale su di essi riportato con quello del beneficiario – precisa il primo cittadino nocerino- gestori e dipendenti dei negozi convenzionati devono, inoltre, prendere visione del documento di identità, annotarne gli estremi ed esibirli al Comune, per ricevere il rimborso. Ad ogni modo abbiamo chiesto alla Guardia di Finanza di svolgere controlli sia sulle attività commerciali che sugli stessi beneficiari. Suggeriamo a chiunque voglia denunciare un abuso di farlo privatamente, anziché scrivere sui social».
In giornata, intanto, è proseguita ed è quasi terminata la distribuzione dei voucher agli aventi diritto, grazie all’encomiabile lavoro dei servizi sociali e dei volontari dei gruppi della protezione civile, a disposizione della cittadinanza anche di domenica.
Torquato, infine, annuncia che nelle prossime settimane sarà incrementata la possibilità anche per chi è rimasto fuori di accedere in maniera consentita al beneficio.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca