fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il deputato di Fratelli d’Italia è risultato negativo al secondo tampone: «Altro che semplice influenza, è un virus subdolo. Ringrazio i servizi sanitari e la mia compagna di vita»

cirielli 3Edmondo Cirielli e la sua famiglia hanno sconfitto il Coronavirus. Il deputato di Fratelli d’Italia era risultato positivo al tampone lo scorso 12 marzo e, nei giorni successivi, aveva avuto necessità di un ricovero al “Cotugno” di Napoli per improvvise complicazioni.

Di seguito il post apparso in serata sulla sua pagina Facebook.
Rinascita.  Ecco come ho voluto simboleggiare la mia vittoria sul virus Covid-19. Finalmente dopo oltre un mese io, Mara e il nostro piccolo Salvatore siamo risultati negativi al secondo tampone . Ora che è passata posso dire che è stata veramente dura . Altro che semplice influenza come molti idioti (anche famosi ) avevano detto . Un virus subdolo , un giorno pensavo di guarire e il giorno dopo i sintomi tornavano violenti. Persistente, un mese con la malattia che ti pervade . Destabilizzante psicologicamente, senza sapere quando veramente si è fuori pericolo e con il terrore di vedere tuoi cari sofferenti e infetti a causa tua . Non lo auguro a nessuno neanche a qualche immancabile idiota militante dei cinque stelle che anche in questa occasione mi ha insultato e augurato del male con un ironia veramente maligna. Grazie alle migliaia di persone che mi hanno testimoniato amicizia e sopratutto solidarietà umana ; è stata la cosa insieme all’affetto della mia famiglia che mi più ha aiutato nei momenti bui. Grazie ai servizi sanitari della Asl Sa 1 e del Cotugno che hanno fatto con serietà il loro dovere. Grazie sopratutto alla mia compagna di vita, Mara Campitiello che, nonostante fosse anche lei malata, con i miei stessi malanni e le mie stesse paure , e che dovesse allattare un bimbo di soli 40 gg anche lui malato e accudire la sua bambina colpita anche lei dal virus , mi è stata vicina in maniera instancabile, materialmente e psicologicamente , con il sostegno della sua straordinaria mamma Marilena. Grazie”.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca