fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L'iniziativa è della Caritas diocesana, in collaborazione con i Servizi sociali del Comune. A beneficiarne, oltre a famiglie cittadine, anche bisognosi di Roccapiemonte e di Sarno

l'inaugurazione di Casa BetaniaLa Caritas diocesana ha organizzato la distribuzione del pranzo di Pasqua agli ospiti delle strutture diocesane Casa Betania e Casa Cuore di Famiglia e ad alcune famiglie del territorio di Nocera Inferiore segnalate dai Servizi sociali del Comune di Nocera Inferiore.

Grazie alla disponibilità di alcuni ristoratori, che hanno manifestato alla Caritas la volontà di offrire il pranzo pasquale alle persone più bisognose, si è riusciti ad organizzare la distribuzione straordinaria nel rispetto delle ordinanze nazionali, regionali e comunali. L’iniziativa, essendo le attività di ristorazione presenti sul territorio di Nocera Inferiore, è stata concordata e organizzata con la collaborazione dell’amministrazione comunale di Nocera Inferiore. A preparare le pietanze saranno l’Osteria Al Paese e l’enoteca-degustazioni Sorsi e Morsi di Nocera Inferiore. I pasti saranno distribuiti agli ospiti del rifugio per senza tetto Casa Betania di Roccapiemonte, agli ospiti dei mini alloggi Casa Cuore di Famiglie di Sarno, agli utenti de La Tenda di Nocera Inferiore e ad alcune famiglie individuate dai Servizi Sociali del Comune di Nocera Inferiore, che saranno raggiunte attraverso il servizio di consegna della Protezione civile comunale. Chi non riceverà il pranzo ha ricevuto un buono per la spesa. Grazie, infatti, all’accordo tra i supermercati Sisa e la Caritas italiana, dei cedolini sono stati distribuiti alle Caritas parrocchiali di San Sisto II a Pagani, San Lorenzo Martire a Sant’Egidio del Monte Albino e San Giovanni Battista ad Angri. 

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca