fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Aveva solo 31 anni, e da tempo era assente dagli altari per una malattia che l'aveva colpito. Era stato ordinato sacerdote il 7 maggio 2017 da papa Francesco

don Aniello Nappo durante la cerimonia con papa Francesco«Oggi, 11 aprile 2020, presso l’Istituto “Maugeri” di Telese Terme (BN), nel silenzio del Sabato Santo e, dopo aver vissuto un lungo Venerdì Santo, don Aniello Nappo, di anni 31, è ritornato nella Casa del Padre per celebrare la sua Pasqua».

Così la diocesi di Nocera Inferiore e Sarno ha dato stamani l'annuncio della morte del giovane sacerdote don Aniello Nappo, 31 anni, di Nocera Inferiore.
Don Aniello era da tempo lontano dagli altari a causa di una grave malattia. Non per questo amici e membri della sua parrocchia avevano dimenticato questo giovane che si era sempre distinto per impegno sociale e religioso.
«È stato un momento di grazia veramente bello, ringrazio il Signore per il dono di questo giorno e del sacerdozio - aveva detto don Aniello il 7 maggio 2017, dopo essere stato ordinato sacerdote da papa Francesco - Ringrazio il vescovo che mi ha dato la possibilità di vivere questo momento importante qui nella basilica di San Pietro e di essere ordinato dal Santo Padre. nappo aniello sacRingrazio, infine, la mia diocesi che ho avuto davanti agli occhi durante tutta la celebrazione».
Purtroppo l'epidemia di Coronavirus in corso impedirà che possa avere il suo ultimo incontro con amici, confratelli sacerdoti e laici, che certamente sarebbero accorsi numerosissimi.
Alla famiglia le più sentite condoglianze dell'intera redazione del Risorgimento Nocerino.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca