fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

A promuoverla una serie di comitati e associazioni del territorio cittadino. Sarà possibile donare cibo presso alcuni negozi o somme in danaro via internet
raccolta di fondi Parte a Nocera Inferiore l'iniziativa solidale "Uniti in un abbraccio sospeso". A promuoverla il Comitato Fine della Vergogna, la Casa del Popolo Cohiba e le associazioni Ridiamo Vita al Castello, Urbe Nocera e Giovani d’oggi.

"In questo periodo drammatico in cui oltre le intere squadre ospedaliere che stanno lottando per tutti noi contro il virus - scrivono le associazioni nel comunicato di presentazione dell'iniziativa - anche le famiglie più fragili risentono, inevitabilmente, degli effetti delle restrizioni. Le associazioni del territorio, compatte, decidono di scendere in campo per incrementare la "social catena" che in queste settimane è nata. Come? Abbiamo pensato di lanciare una raccolta fondi e di procurare generi alimentari per aiutare chi in questo momento è in seria difficoltà e chi in questo momento è in prima linea nel combattere l’emergenza coronavirus. La consegna di questi beni di prima necessità avverrà tramite l'aiuto prezioso degli operosi volontari delle Protezioni Civili nocerine. Chiunque può contribuire ed in diversi modi:
donazioni cibo o mettere a disposizione della raccolta il tuo negozio di alimentari; donazioni in denaro da destinare alla nostra raccolta fondi attiva sulla piattaforma GoFundMe (https://www.gofundme.com/f/nocera-unita-in-un-abbraccio-sospeso) il cui ricavato sarà devoluto al conto corrente "fondo solidarietà" attivato dal Comune di Nocera Inferiore per l’emeregenza Covid-19".
Per la raccolta di generi alimentari ci si potrà recare presso gli alimentari che saranno indicati, e depositare in un apposito cesto. Attraverso la piattaforma si potrà anche controllare l'andamento della raccolta in maniera da avere una visione reale e aggiornata dello stato delle donazioni.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca