fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I sindaci Salvati e Servalli ne hanno dato comunicazione pochi minuti fa. Nella città metelliana dettate le regole per usufruire dei contributi governativi

crist salvat scafatiVentisettesimo caso di Coronavirus a Scafati. Ad annunciarlo è il sindaco Cristoforo Salvati, nel consueto aggiornamento quotidiano, riportato qui di sotto.

Si tratta di un soggetto riconducibile ai nuclei familiari di chi era risultato positivo nei giorni scorsi. Attualmente è ricoverato in ospedale.
“Cari concittadini, nel nostro aggiornamento quotidiano dei positivi al Covid 19 registriamo un altro caso di contagio. In tutta la regione era previsto, questa settimana, un incremento dei positivi anche se mi conforta il fatto che i nuovi positivi sono riconducibili ai nuclei familiari dei soggetti già risultati positivi. Al nostro concittadino, che è attualmente ricoverato in ospedale, rivolgiamo un grosso in bocca al lupo, augurandogli di riprendersi al più presto. Lo stesso augurio va a tutti gli altri nostri concittadini positivi, la maggior parte dei quali si trova a casa, in condizioni discrete. Dobbiamo mantenere la calma e capire che se i contagi non aumentano in maniera significativa è solo perchè stiamo rispettando le regole, restando a casa ed evitando contatti sociali. Dobbiamo continuare cosi per mantenere il virus lontano da noi. Non molliamo, quindi, continuiamo così. Questa è una settimana particolare, dobbiamo stare attenti. Riusciremo presto ad azzerare il numero dei contagi”.
vincenzo servalli sindaco cava 1280x720Anche a Cava de’ Tirreni c'è da registrare un nuovo caso di Covid 19, sulle risultanza di cinque tamponi analizzati. Sale a 20 il numero di cittadini cavesi risultati positivi, con un decesso e un paziente guarito. Si attende, comunque, il risultato di altri 21 tamponi. A comunicarlo è il sindaco Vincenzo Servalli, in un video messaggio, nel quale istruisce anche la cittadinanza su come avere diritto ai finanziamenti decretati dal Governo per le famiglie in difficoltà: «Sarà sufficiente compilare un’autocertificazione,allegando copia del documento di identità, è inviarla al nostro Comune tramite posta elettronica o consegnandola all’Ufficio Protocollo. Sulla base della richiesta verrà consegnato un blocchetto con buoni pasto da 5€ o 10€, spendibili nei negozi che aderiranno all’iniziativa, la cui lista verrà presto resa pubblica».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca