fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il primo cittadino rabbuiato dalle lunghe file di macchine che circolano in città, evidenziate dai controlli che praticano le Forze dell'Ordine. E arriva un "ospedale" prefabbricato
la fila di auto a Nocera Inferiore in attesa di controlli«IRRESPONSABILI!». Così tuona Manlio Torquato, sindaco di Nocera Inferiore, pubblicando sul suo profilo Facebook la foto che publichiamo anche noi.

«Questa è la fila di auto dovuta ai controlli su strada che Carabinieri e Forze dell'Ordine stanno effettuando in città, a tappeto, da stamane.
La Polizia di Stato e la Polizia Locale ha effettuato sopralluoghi su alcune attività commerciali che contravvenivano ai divieti. Denunziati!
È inammissibile che un giovedi mattina infrasettimanale si sia trasformato dopo appena 7 giorni dai divieti in una sorta di fuga da casa. Per i più svariati motivi.
Alla seconda denunzia per violazione scatta la possibilità di arresto, e la chiusura per le attività. Ed è quello che si farà - promette il primo cittadino adirato - Nei confronti di chi con inaccettabile strafottenza, non pensa che la Campania può ridursi da un momento all'altro come la Lombardia, Bergamo, Brescia, con l'aggravante di un sistema sanitario meno forte.
IRRESPONSABILI.
Stamane perciò insieme ad altri sindaci della provincia ho anticipato la richiesta al Presidente della Regione ed al Prefetto di ridurre gli orari di apertura dei generi attualmente autorizzati a una sola ridotta fascia oraria e una ulteriore stretta su uffici e studi privati si da stroncare un andirivieni pericoloso e intollerabile».
Torquato coglie l'occasione per dre anche un'ulteriore informazione, sulla situazione ospedaliera: «Prende intanto forma e sostanza, accanto alla riapertura del "Mauro Scarlato" di Scafati come ospedale Covid-dedicato, di un presidio fisso di "triage" all'esterno dell'Umberto I, grazie alla donazione gratuita di un modulo prefabbricato stabile da parte di una importante ditta specializzata contattata dall'Amministrazione».
Ed intanto aggiorna la città anche sul lavaggio e sanificazione strade: «Continua tutto il territorio cittadino. Ma la raccomandazione resta: siate responsabili per voi e per i vostri cari, per noi tutti».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca