fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

A comunicarlo è il sindaco Manlio Torquato sul suo profilo Facebook. Positivo, invece, un dipendente braciglianese dell'ospedale Umberto I, dove è ricoverato nel reparto di malattie infettive 

redazione

nocera inferiore201828Sono risultati negativi i tamponi eseguiti ai familiari del 48enne di Nocera Inferiore, attualmente ricoverato al Cotugno di Napoli. A darne notizia è il sindaco della città capofila dell’Agro Manlio Torquato: «APPRENDO CON SOLLIEVO che sono risultati NEGATIVI i tamponi di familiari del caso covid-positivo di Nocera.
Ma c'e' ancora da #resistere ed essere #prudenti.
NON ABBASSIAMO LA GUARDIA».

E’ risultato, invece, positivo il tampone eseguito ad un 40enne di Bracigliano, in servizio all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dove è ricoverato al reparto di malattie infettive.
Il Sindaco Antonio RescignoLe sue condizioni non destano eccessiva preoccupazione, come conferma il primo cittadino di Bracigliano Antonio Rescigno: «Con molto rammarico, in qualità di Sindaco della Comunità di Bracigliano, devo comunicare che, purtroppo, un nostro concittadino è risultato positivo al Covid-19. Attualmente è ricoverato nel reparto di malattie infettive all'ospedale "Umberto I" di Nocera Inferiore e le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni. Abbiamo sperato fino all'ultimo che il nostro territorio potesse risultare immune da casi di contagio, ma i risultati degli esami giunti quest'oggi hanno confermato la positività del test cui si è sottoposto questo nostro concittadino. Non è ancora chiaro come abbia contratto il virus. Si sta lavorando anche per comprendere la causa del contagio.
I competenti organismi del COC (Centro Operativo Comunale) si sono immediatamente attivati per ricostruire la rete di contatti che questa persona ha avuto nei giorni scorsi. Sono stati già isolati e sottoposti all'obbligo di quarantena per 14 giorni i familiari dello stesso e, se necessario, verranno posti in quarantena anche altri soggetti sospetti.
Senza creare allarmismi, vorrei rivolgere ancora una volta ai miei concittadini l'invito a non uscire di casa e a rispettare tutti i divieti imposti dai decreti Ministeriali. Anche se il momento è di particolare gravità, le nostre autorità competenti, gli agenti della polizia municipale, i carabinieri della locale stazione, i volontari della Protezione Civile e delle Associazioni territoriali, stanno tenendo la situazione sotto controllo e stanno lavorando incessantemente per limitare la diffusione del contagio. Ora più che in altre occasioni chiedo uno sforzo ancora più grande a tutti Voi, ricordandovi che solo uniti possiamo vincere questa dura battaglia».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca