fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Immediatamente attivati i protocolli, in quarantena circa 140 famiglie. Disposta la chiusura dell’Università degli Studi di Salerno per quindici giorni

redazione

comune fisciano4 e1526741800889Continua senza sosta il proliferarsi del Covid 19 in provincia di Salerno. È notizia di questo pomeriggio che una donna di Fisciano, più precisamente residente in località Pizzolano, sia risultata positiva al tampone.

Immediata l’attivazione dei protocolli del caso, con l’identificazione di tutte le persone venute a contatto con la donna negli ultimi giorni e la quarantena per circa 140 famiglie. Le condizioni della paziente, ricoverata all’ospedale “Villa Malta” di Sarno, non destano grosse preoccupazioni; prossimo il trasferimento all’Umberto I di Nocera Inferiore.
A diffondere la notizia il primo cittadino di Fisciano Vincenzo Sessa: «La situazione è monitorata costantemente. La signora è una dipendente della Gioma, impresa di pulizie che lavora all’interno dell’università; per questo motivo abbiamo contattato tutte le sue colleghe per metterle in quarantena, anche se i protocolli non lo prevedono. Ho emesso ordinanza per disporre la chiusura dell’Università degli Studi di Salerno, non solo per le lezioni e la didattica ma anche per tutti i dipendenti che la frequentano. Invito i miei concittadini a non farsi prendere dal panico e ad uscire quanto meno possibile da casa».    

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca