fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il Governatore della regione Campania va avanti sulla linea di divieto delle consegne a domicilio. I supermercati potranno effettuare servizio di asporto solo per prodotti confezionati. Chiusi, oltre a fiere e mercati, i parchi urbani e le ville comunali

redazione

de luca coronavirusDopo il DPCM di ieri Vincenzo De Luca a ha voluto ribadire, attraverso l’ordinanza n. 13 firmata in data odierna, la sua linea dura, senza mezze misure, circa le consegne a domicilio.

Il Governatore della regione Campania ha, infatti, vietato le attività dei servizi di ristorazione, tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. I relativi esercizi sono temporaneamente chiusi fino alla data 25 marzo 2020. I supermercati e gli altri esercizi di vendita di beni di prima necessità, sono legittimati a effettuare consegne a domicilio soltanto di prodotti confezionati e da parte di personale con appositi DPI.   
Resta in vigore il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, anche di generi alimentari e quello di utilizzare impianti sportivi, con la sola esclusione di quelli a sedute di allenamento per atleti professionisti e di categoria assoluta che partecipano alle Olimpiadi, rigorosamente a porte chiuse e con le dovute precauzioni; ad essi si aggiunge la chiusura di parchi urbani e ville comunali.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca