fbpx

Arrestata dalla Guardia di Finanza ex direttrice di un piccolo ufficio del salernitano. Aveva sottratto danaro anche a correntisti appena deceduti. È ai domiciliari

Una pattuglia della Guardia di FinanzaAveva sottratto ai suoi utenti ben 266mila euro la ex direttrice di un ufficio postale del salernitano finita agli arresti domiciliari. Ad eseguire l’ordinanza della Procura della Repubblica di Salerno è stata la Guardia di Finanza.

La donna, unica impiegata di un piccolo ufficio, nel corso degli anni aveva compiuto operazioni illecite e fraudolente su libretti di risparmio e buoni fruttiferi postali, che hanno portato in alcuni casi al completo svuotamento dei depositi, intestati perlopiù a persone anziane o in gravissime condizioni di salute, le quali avevano poca familiarità con la gestione di rapporti finanziari e postali elettronici. L'impiegata disonesta, con una cinicità che lascia sconcertati in un caso ha eseguito addirittura operazioni sul contro di un correntista appena deceduto, relative alla gestione di un prodotto finanziario, appropriandosi delle somme contenute. La donna era già stata arrestata lo scorso 12 luglio e poi rimessa in libertà a seguito di un provvedimento del Tribunale del riesame.