fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Aveva chiesto ad un'anziana una somma di denaro fingendosi cliente del figlio, ma la sveglia vecchina non ci è cascata ed ha avvisato la figlia che ha dato l'allarme agli agenti

l'arresto del truffatoreAveva in animo di raggranellare un po' di danaro in modo semplice il 47enne bloccato a Sarno dagli agenti del locale commissariato di Pubblica sicurezza.

B.R., queste le sue iniziali, originario del napoletano e con una lunga lista di precedenti, anche per truffa, aveva fatto, da prima mattina, numerose telefonate alla signora, spacciandosi prima per un nipote e poi per un cliente del figlio, professionista sarnese, facendole credere di doverle consegnare una busta con dei documenti che il figlio stava aspettando, e preannunciandole che all’atto della consegna della busta l’ignara vittima avrebbe dovuto consegnargli la somma di 3.900 euro. La donna aveva l’accortezza di avvisare la figlia, la quale contattava i poliziotti del Commissariato che la rassicuravano, fornendole indicazioni di prendere tempo e di non aprire la porta di casa a nessuno fino al loro arrivo.

Immediatamente gli agenti prendevano contatti con l’anziana ed effettuavano un servizio di appostamento nei pressi dell’abitazione della donna. In tarda mattinata, l’uomo ritelefonava alla signora preavvisandola di lì a poco sarebbe passato a ritirare la somma di denaro concordata in precedenza. Appena giunto presso il portone di casa, gli agenti bloccavano l’uomo e, dopo le formalità di rito, lo deferivano in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per tentata truffa aggravata.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca