fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Mercoledì 18 alle 9 la presentazione nella scuola nocerina di un progetto che coinvolge il collettivo Acca di Pagani e l’Unità Operativa Salute Mentale di Nocera Inferiore

Un momento dello spettacolo nella sua prima presentazioneSi terrà mercoledì 18 dicembre con inizio alle 9, presso il Teatro dell’Istituto “Galizia” di Nocera Inferiore, la presentazione del progetto "La comunità che si prende cura", patrocinato dal Comune di Nocera Inferiore, dalla Provincia di Salerno e dalla Regione Campania, e che ha “l’obiettivo di intercettare comportamenti privi di evidente disagio, mediante interventi strutturati che contribuiscano a far emergere quali siano i riferimenti, gli strumenti e le modalità da utilizzare per costruire un’adeguata cultura che aiuti ad accrescere il benessere individuale e relazionale”.

Le referenti del progetto - le dottoresse Margherita Spagna e Maria De Angelis per la U.o.s.m. Nocera, la professoressa Carmela Gambardella per l’Istituto Galizia - animeranno l’incontro che prevede, dopo i saluti istituzionali a partire da quelli del dirigente scolastico dell’Istituto Galizia, Maria Giuseppa Vigorito, gli interventi della responsabile della Cooperativa Sol.co. Agro, dottoressa Vitulli, sul tema “Comunità Alloggio: uno sguardo di confine” e del direttore artistico del Collettivo Acca Carmine Califano, che interverrà sul tema “Oltre il muro: l’esperienza del Teatro Sociale”, racconto sull’attività del laboratorio teatrale che sta conducendo da qualche anno con gli ospiti del consorzio delle cooperative sociali Sol.co. Agro e della Uosm.
Sarà proprio la performance teatrale “Oltre il muro”, ideata e diretta da Califano, a concludere il programma della mattinata. Sul palco insieme i pazienti e gli operatori delle comunità alloggio e gli attori del Collettivo Acca di Pagani.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca