fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Antonio Baldo, 57 anni, avrebbe alle spalle una lunga serie di screzi con il 72enne vicino accoltellato lunedì scorso. È stato arrestato dalla Polizia e condotto a Fuorni

Il palazzo dove vivevano l'arrestato, nel riquadro, e la vittimaSolo due giorni sono bastati agli agenti di Polizia del Commissariato di Nocera Inferiore, diretto dal vicequestore Luigi Amato, per catturare l'uomo che due giorni fa ha inferto tre coltellate al suo 72enne vicino di casa, E.G., in via Siniscalchi.

Si chiama Antonio Baldo, ha 57 anni, ed è stato catturato a Salerno mentre scendeva da un treno dalla Polizia ferroviaria allertata dai colleghi del commissariato nocerino. Baldo era irreperibile, secondo quanto trapelato, dal momento dell'accoltellamento. Cade dunque l'ipotesi iniziale del tentativo di rapina e viene alla luce una storia di screzi tra vicini, che evidentemente al Baldo debbono essere sembrati così gravi da decidere l'accoltellamento del vicino-rivale.
L'uomo, preso in custodia successivamente dagli agenti del commissariato nocerino e condotto nuovamente a Nocera Inferiore per le prime formalità, prima di essere poi affidato al carcere di Fuorni
Sulla vicenda, che aveva destato grande clamore in città, è intervenuto anche il primo cittadino, Manlio Torquato: «Ancora una volta il lavoro eccellente della Polizia di Stato di Nocera Inferiore e del suo dirigente, dottor Amato, si conferma con il rapido arresto del presunto responsabile dell'accoltellamento dell'altro ieri. La rapidità e la efficacia dell'intervento ancora una volta ci consentono di esprimere soddisfazione e plauso per le Forze dell'Ordine di Nocera Inferiore».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca