fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Dopo una lunga attesa, anche l’importante centro della valle dell’Irno riavrà una struttura di primo intervento dotata di moderne attrezzature

La Direzione Strategica dell’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno ha comunicato che lunedì 4 novembre sarà attivato il nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale G. Fucito di Mercato San Severino che, senza soluzione di continuità, passerà nei nuovi locali lasciando quelli, attualmente in uso, dell’ex ortopedia.

Realizzata sulla base delle linee guida dei moderni Pronto Soccorso, la struttura è dotata di una “Camera calda” per l’accesso delle ambulanze che si apre su un’ampia sala d’attesa per i familiari, dotata anche di postazione per la guardia giurata. Vi è l’accettazione collegata direttamente con la sala di rilevazione dei parametri vitali, fondamentale per lo smistamento dei pazienti in base al codice d’emergenza. Il Pronto Soccorso è dotato di due sale per i codici verdi (una con quattro posti tecnici e l’altra per l’attesa dei pazienti che hanno già effettuato l’accettazione), due ampie sale per i codici gialli, dotate di due posti ognuna, e una sala per i codici rossi ove accogliere i pazienti particolarmente gravi. Questi ultimi posti e due dei codici gialli sono collegati ad apparecchiature elettromedicali per il monitoraggio continuo dei parametri vitali. Sono presenti, inoltre, attrezzature che consentiranno al personale medico e di comparto di svolgere al meglio il proprio lavoro, il tutto nell’ottica di una adeguata accoglienza e della migliore offerta di soccorso per l’utenza. A partire da lunedì 4 novembre, però, l’accesso al Pronto Soccorso dell’ospedale G. Fucito non avverrà più attraverso il varco principale di corso Umberto I, ma attraverso l’accesso ubicato sulla strada che conduce all’ingresso autostradale.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca