fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L'episodio si è verificato nella chiesa-convento di San Francesco. Responsabile un 46enne pluripregiudicato salernitano, arrestato grazie alla collaborazione di un frate

la chiesa di San Francesco Arrestato mentre rubava la cassettina delle offerte dei fedeli in chiesa. È successo a Cava de’ Tirreni, e la chiesa protagonista è quella di San Francesco.

Gli agenti della Polizia di Stato della sezione Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni hanno sorpreso il 46enne P.J., italiano e residente a Salerno, mentre asportava nella chiesa amata dai cavesi la cassettina delle offerte. L’uomo inizialmente è riuscito a scappare, ma la fuga è stata breve: è terminata nei bagni della chiesa, dove i poliziotti della Volante, a seguito della segnalazione di un frate al Centro Operativo del Commissariato, lo hanno trovato con la refurtiva. Il salernitano, risultato pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e contro la persona, è stato trovato in possesso di un arnese atto allo scasso appena utilizzato per l’asportazione della cassettina. Condotto presso gli uffici del Commissariato è risultato inoltre destinatario del provvedimento dell’obbligo di dimora nel Comune di Salerno, con la prescrizione di non allontanarsi senza l’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria. Dopo gli accertamenti di rito l’uomo è stato arrestato per furto aggravato e violazione dell’obbligo di dimora nel Comune di Salerno e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la convalida ed il contestuale giudizio direttissimo.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca