fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

L'occasione sarà il 62° convegno nazionale dell’AIIG, fondata nel 1954 da Elio Migliorini, che si svolgerà tra hotel Mediterranea a sede della Camera di Commercio
Una veduta di Salerno“Educazione geografica e patrimonio culturale. Beni Culturali, Ambientali e Paesaggistici tra scoperta, tutela e valorizzazione”.

Questo il tema intorno al quale, dal 3 al 6 ottobre, presso l’Hotel Mediterranea e la vicina sede della Camera di Commercio, si riuniranno a Salerno 200 geografi provenienti da tutta Italia, in occasione del 62° convegno nazionale dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG), che quest’anno ha scelto la Campania come trampolino di lancio per un confronto fra geografia, politica e società civile.
Il convegno, articolato in relazioni scientifiche, workshop ed escursioni sul terreno, segue un approccio di ricerca-didattica conforme alle finalità dell’AIIG, fondata nel 1954 da Elio Migliorini come società di cultura del territorio per la promozione di iniziative di carattere scientifico e divulgativo, con il coinvolgimento di docenti, studenti, attori territoriali e società civile.
Patrocinato dal Comune di Salerno, dalla Camera di Commercio, dalla Società di Storia Patria Salernitana e da tutti i principali consessi geografici nazionali, con il contributo dell’Università degli Studi di Salerno (Dipartimento di Studi Umanistici e quello di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione) e di UniPegaso, il convegno affronterà le diverse problematiche dei beni culturali mettendo a diretto contatto geografi, storici dell’arte, archeologi, storici e docenti della scuola nonché esponenti della società civile, rappresentata quest’anno dall’associazione campana Maestri di strada onlus, espressione diretta della dei territori in cui l’iniziativa si svolge.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca