fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La donna riceveva vessazioni e violenze da parte del figlio, dovute a continue richieste di denaro. Gli agenti sono intervenuti su segnalazione di una parente, accompagnando il giovane presso un centro di prima accoglienza per minori

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni – Sezione Volanti, hanno tratto in arresto un minore, P.G. di anni 14, per i reati di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della madre convivente.

Gli operatori sono intervenuti, su segnalazione di una parente del minore al Numero Unico di Emergenza, poiché presso l’abitazione dove il giovane risiede con la madre era in atto un’aggressione violenta a quest’ultima. Giunti immediatamente sul posto, gli agenti prestavano le prime cure alla donna, che riferiva che il figlio non era nuovo a tali comportamenti violenti nei suoi confronti, originati dal rifiuto della donna alle continue richieste di somme di denaro da parte del minore. Dopo le cure del caso presso l’ospedale di Cava de’ Tirreni, la donna, disperata per le continue vessazioni subite, sporgeva formale denuncia-querela agli agenti. Pertanto, dopo le formalità di rito, si procedeva all’arresto del minore ed al suo accompagnamento presso un Centro di Prima Accoglienza a disposizione del Tribunale per i Minorenni di Salerno.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca