fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

A scovarle, ben nascoste dietro un serbatoio d'acqua, il noto cane antidroga Pocho, che insieme ad altri "colleghi" dell'unità cinofila di Napoli accompagnava gli agenti del commissariato di Nocera Inferiore

Altra impresa da ricordare quella che ieri pomeriggio, a Pagani, in un condominio di via Pagliarone, ha visto il cane antidroga Pocho (nella foto) scovare 50 dosi di cocaina già pronte per lo smercio.

Erano occultate nell’anfratto dell’androne, dietro un serbatoio d’acqua, ma questo non ha costituito un problema per il cagnolino, tanto bravo nel suo lavoro che la malavita napoletana ha messo lo scorso ottobre una taglia su di lui. Sono in corso ulteriori accertamenti per appurare, anche tramite la visione dei filmati estrapolati dai sistemi di video sorveglianza, chi frequentasse quel condominio per individuare il detentore dello stupefacente.
Non è stata unica l’impresa di Pocho, il cane antidroga del nucleo cinofilo della Polizia di Stato. Nella giornata di ieri gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore, supportati da unità cinofile antidroga di rinforzo della Questura di Napoli, hanno effettuato una serie di perquisizioni nell’agro nocerino-sarnese con particolare riguardo ai centri di Nocera Inferiore e Pagani.
A Nocera Inferiore, nell’ambito della stessa attività, è stato eseguito un controllo antidroga presso una nota pizzeria, all’interno della quale è stato rintracciato T.F., di anni 18 di Nocera Inferiore, in possesso di circa 3 grammi di hashish detenuto per uso personale.
Gli agenti hanno provveduto al sequestro amministrativo della sostanza stupefacente e alla conseguente segnalazione del diciottenne al competente ufficio della Prefettura di Salerno.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca