fbpx

Il convegno, dal titolo "L’unità nella diversità - l’Avvocatura presidio di legalità", sarà aperto dal sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, e da quello di Nocera Inferiore, Manlio Torquato. Si discuterà sull’Avvocatura pubblica ed il suo ruolo nei riguardi della Pubblica Amministrazione

"L’unità nella diversità - l’Avvocatura presidio di legalità" è il tema del convegno che si terrà venerdì 111 luglio, a partire dalla ore 9:00, al salone dei Marmi del comune di Salerno. Ad iniziare i lavori ed a portare i saluti ai convenuti, il sindaco di Salerno, dottor Vincenzo De Luca, ed il sindaco di Nocera Inferiore, avvocato Manlio Torquato. Si discuterà sull’Avvocatura Pubblica ed il suo ruolo nei riguardi della Pubblica Amministrazione. In effetti ad essa è affidato il gravoso e complesso compito di fornire conforto e supporto, oltre che alla difesa, alle strutture burocratiche, nelle quali è molto agevole per chi non ha l’adeguata preparazione ed attitudine allo studio giuridico, commettere errori. Per questi motivi è necessario che la qualità di chi svolge il ruolo di “mediatore giuridico” sia valutata in modo adeguato assicurando che il ruolo stesso non sia svalutato  o mortificato.  
Di questo ne discuteranno tra gli altri il presidente dell’Ordine degli avvocati di Salerno, Montera, e di Nocera Inferiore, Cosimato.
Relatori l’avvocato Edilberto Ricciardi, componente della Scuola superiore dell’Avvocatura, che discuterà su "l’Avvocatura presidio di legalità", l’avvocato Andrea Di Lieto, titolare della cattedra di diritto degli Enti locali all’Università di Salerno, che tratterà il tema “l’Avvocatura Pubblica tra consulenza ed assistenza” e l’avvocato Silverio Sica, componente del Consiglio Nazionale Forense, il quale interverrà su “La disciplina della categoria come garanzia di trasparenza e correttezza”. Prevista nel pomeriggio l’assemblea regionale Unaep per la costituzione della segreteria regionale.