fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il sindaco Paola Lanzara: «L’Europa dei piccoli comuni s’incontra». I rappresentanti della cittadina slovena, che ha fatto parte dell'Italia dal '41 al '43, ripartiranno il 3 giugno

Partirà venerdì 1 giugno 2019 la cerimonia di gemellaggio del Comune di Castel San Giorgio con il Comune Sloveno di Smartno Pri Litiji (in tedesco St. Martin bei Littai), un centro di 5.284 abitanti della Slovenia centrale a circa 40 km a Nord Est di Lubiana, lungo la valle del fiume Sava.

La cerimonia di gemellaggio, favorita dalla Comunità Europea tende a rinsaldare i vincoli di amicizia e di scambio culturale tra i paesi dell’Ue con particolare riferimento alle giovani generazioni. Con il comune di Smartno Pri Litiji, l’Italia, oltretutto, vanta addirittura rapporti che vanno oltre la normale condivisione europea. Dal 1941 al 1943, durante l'occupazione, parte del territorio comunale fece parte della provincia italiana di Lubiana, e fu inquadrato nel comune di Primescovo.
«Si tratta di un gemellaggio che assume un significato particolarmente importante – dichiara il primo cittadino Paola Lanzara – Con questo comune Sloveno l’Italia non ha solo una vicinanza territoriale e geografica, ma per circa due anni ha condiviso la stessa nazionalità e sotto molto aspetti alcuni retaggi culturali, storici e linguistici sono ancora presenti nella storia di quel paese. È chiaro che oggi, grazie a queste iniziative dell’Ue, non solo si correggono gli errori nefasti del passato, ma si recupera una storia che comunque è stata una storia condivisa per migliaia di sloveni e migliaia di italiani. Siamo oltremodo felici che la delegazione slovena sia formata prevalentemente da giovani studenti oltre che dai rappresentanti istituzionali, perché questo significa che proprio dai giovani bisogna ripartire per costruire un futuro europeo di pace, di sviluppo e di progresso. Invito quindi i cittadini di Castel San Giorgio a far sentire a questi giovani sloveni tutto il calore e l’affetto di cui siamo capaci».
I giovani ripartiranno domenica 3 giugno. Al loro arrivo saranno accolti presso Villa Calvanese. La cerimonia istituzionale del gemellaggio si svolgerà il giorno 2 giugno presso l’aula consiliare.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca