fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Dalla “voglia di provarci” al successo al Concorso Internazionale appena conclusosi a Pecorari. La giovane artista nocerina: «Non mi aspettavo questo successo: sono contentissima»

di Anna Califano

Si è tenuta dal 17 al 19 maggio, a Nocera Superiore, la XXI edizione del Concorso Internazionale dei Madonnari. A partecipare giovani provenienti non solo da diverse regioni dell'Italia e da altri paesi europei ma molti anche dal Messico e altre zone nel mondo.

Quest'anno a ottenere il primo premio della giuria popolare è stata Debora Cuoti, una giovane artista nocerina che da sempre ha dedicato la sua vita all'arte, formandosi prima al liceo artistico e concludendo gli studi presso l'Accademia delle Belle Arti di Napoli. Durante le precedenti edizioni del concorso Debora ha sempre visto con ammirazione gli artisti, sia locali che stranieri, che ne prendevano parte e questo, col tempo e gli studi, ha fatto maturare in lei la "voglia di provarci". Aveva già tentato l’anno scorso, raggiungendo il secondo posto della giuria popolare, ma quest'anno ha vinto il podio. Il tema del concorso era “Visitare”. «“Tu visiti la terra e la disseti” (Sal 65, 10). Leggendo attentamente il tema ho capito di voler dare un senso molto profondo all'opera che volevo realizzare e così è nata l'idea della raffigurazione di Cristo accanto alla Madonna che invita una bambina a pregare nel pieno della speranza. Il senso del quadro è “Prega e spera. Iddio è misericordioso e ascolterà la tua preghiera”» ci dice con orgoglio Debora.deboracuoti1 L'artista però non era da sola: quest'anno tutti i partecipanti hanno avuto non poche difficoltà durante l’evento a causa del maltempo (visto che la realizzazione dei madonnari avviene attraverso la pittura a tempera e gessetti colorati) ma grazie all'aiuto di suo zio Luigi Apicella la nostra vincitrice è riuscita a concludere perfettamente il lavoro. «Non mi aspettavo di ottenere il primo posto alla giuria popolare ma sono molto contenta - afferma Debora con un grande sorriso sulle labbra e continua - Se potessi dire qualcosa alle persone che mi hanno votato vorrei ringraziarli davvero tanto, soprattutto perché amano quello che faccio e molti di loro mi seguono davvero in tutto. Il mio obiettivo è quello di riuscire a far amare quello che realizzo quanto lo ami io. Sentire il loro apprezzamento è stata una sensazione pazzesca perché ho avuto la consapevolezza di essere riuscita a trasmettere davvero qualcosa».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca