fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nei seggi elettorali, il prossimo 26 maggio, solo ragazzi dai 18 ai 30 anni, estratti per sorteggio tra i residenti nella cittadina dell'Agro. A indirizzare la scelta della commissione il sindaco Paola Lanzara

Saranno solo ragazzi dai 18 ai 30 anni gli scrutatori di cui si avvarrà il Comune di Castel San Giorgio per la tornata elettorale europea del 26 maggio.

La commissione elettorale dell’Ente questa mattina ha stabilito le linee guida per la costituzione dei seggi, e recependo un’indicazione del sindaco, Paola Lanzara, è stato stabilito che i componenti degli uffici elettorali di sezione debbano essere scelti per sorteggio, ma che tale sistema riguardi solo i giovani che abbiano compiuto i 18 anni di età fino al massimo di 30 anni. «Mi sembra giusto – ha detto il sindaco Paola Lanzara – che in una occasione del genere si lasci spazio ai giovani e non solo per un fatto economico, per quanto possa valere. In questo modo a Castel San Giorgio avremo uffici elettorali composti prevalentemente da giovani che avranno modo di avvicinarsi anche fattivamente alla politica e al nostro sistema democratico. Solo giovani dai 18 ai 30 anni e rigorosamente scelti per sorteggio. Penso che meglio non si potesse fare e sono davvero felice che la Commissione abbia recepito un mio intento a favore di tutte le nuove generazioni del paese».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca