fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Risposta quasi immediata della direzione strategica del Ruggi dopo la dura sollecitazione dei responsabili salernitani della sanità di Cgil, Cisl e Uil

Ha ottenuto rapidissimi riscontri la nota di Cgil, Cisl e Uil sullo stato disastroso del Pronto Soccorso del Ruggi d'Aragona di Salerno.

È di ieri infatti la risposta della Direzione strategica dell'ospedale, che ha assicurato che dalla prossima settimana diventeranno operativi ed esecutivi gli interventi che prevedono un nuovo reclutamento di operatori sanitari per i Pronto Soccorso; nell’adozione di un bando interno - nell'attesa del reclutamento - per garantire nell’immediato il potenziamento del personale; la conclusione dei concorsi per la dirigenza medica nelle medesime strutture, ed infine l'individuazione di specifici codici di priorità per le prestazioni di diagnostica (laboratorio, diagnostica per immagini ed altro) finalizzati a migliorare il turnover dei ricoveri nelle unità operative mediche, così come concordato nel tavolo tecnico dello scorso 6 marzo. «L’insieme delle azioni messe in atto - fa sapere la direzione strategica - sia di tipo organizzativo sia operativo, costituiscono le leve su cui l’Azienda Ospedaliero Universitaria intende agire per migliorare in termini qualitativi e di efficienza le attività nei Pronto Soccorso aziendali».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca