fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Con la stipula della convezione tra il Comune di Nocera Inferiore ed IACP si è sbloccata la situazione Montevescovado. Stamane a palazzo di cità la conferenza stampa

di Assunta Striano

Si è tenuta questa mattina a palazzo di città di Nocera Inferiore una conferenza stampa su un tema molto delicato per la città, il completamento degli alloggi IACP a Montevescovado.

Hanno partecipato alla conferenza il sindaco Manlio Torquato, l’avvocato Maria Imparato, commissario straordinario dell’IACP di Salerno, l’ingegnere Caggiano direttore generale dell’IACP, l’avvocato Feliciana Ferrentino per lo studio Ferrentino, il vicesindaco Mario Campitelli e l’ingener Califano, dirigente lavori pubblici del comune di Nocera Inferiore. Nell’aprire la conferenza il sindaco Manlio Torquato ha ringraziato per il lavoro svolto l’ex assessore Ciro Amato, che fino al giungno 2017 ha seguito la procedura ed ha contribuito al risultato raggiunto. L’amministrazione comunale, quindi, ha conseguito un risultato importante che vedrà la realizzazione di 50 unità di alloggi nell’area di Montevescovado. Con la determina 621 del 18/12/2018 e la conseguente firma della convenzione della concessione del diritto di superficie stipulata tra il Comune di Nocera Inferiore ed Istituto Autonomo Case Popolari di Salerno si completa un percorso iniziato nel 2015, con la delibera di Consiglio comunale con la quale l’amministrazione revocava il diritto di superficie ad IACP futura e ritornava ad essere titolare dell’area. Maria Imparato, commissario straordianrio IACP di Salerno, ha sottolineato come le interlocuzioni siano avvenute in precedenza al suo mandato, e che il fil rouge per giungere a questo risultato è stata la determinazione del sindaco, dello stesso IACP di Salerno, e di tutti i dipendenti che hanno collaborato attivamente alla stipula dell’atto pubblico. IACP investirà 10 milioni di euro destinati all’operazione di realizzazione materiale degli alloggi, espletando tutte le procedure di cui necessita un intervento di questo tipo. Il sindaco si dice soddisfatto di questo risultato raggiunto, che sblocca una situazione annosa, disincagliando la vicenda di Montevescovado dalle secche in cui è stata impaludata per circa 7 anni e che oggi con la stipula della convenzione in modo concreto avvia un percorso importante. Il completamento materiale avverrà nel prossimo triennio, con questo risultato si avvia un piano di politiche abitative che l’amministrazione comunale aveva già programmato.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca