fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Come molti ricorderanno, la loro casa di via Carlo Tramontano fu praticamente distrutta a settembre da un incendio. Le spese a carico del Comune, che nel frattempo sollecita l'Iacp al ripristino dell'immobile

Buone notizie per la famiglia paganese che  il 19 settembre scorso  perse la casa a causa di un incendio scoppiato nella notte, ed in seguito al quale nelle ore successive morì anche un’anziana signora.

A partire da sabato 20 ottobre la famiglia Vitelli, questo il cognome, verrà trasferita presso la “Casa Cuore di Famiglie” di Lavorate di Sarno. Dal momento della tragedia la famiglia era ospite della “Casa Religiosa di Ospitalità Tommaso Maria Fusco” occupando tre camere doppie. Ovviamente tutti i costi sono stati sostenuti dal Comune di Pagani. «Grazie alle procedure attivate dall’Azienda Consortile Agro Solidale e all’assistenza operata insieme all’amministrazione comunale, sia nell’ambito sociale che economico, la famiglia potrà permanere presso la casa diocesana di Lavorate e sarà il Comune di Pagani a farsi carico dei costi per tutto il tempo della permanenza della famiglia Vitelli»,  dichiara il sindaco Salvatore Bottone che, come lui stesso fa sapere, nel contempo continua a sollecitare l’IACP di Salerno affinché in breve tempo possa operare interventi utili a rendere nuovamente idonea e vivibile l’abitazione.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca