fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Da via Origlia a via Marco Nonio Balbo, da via Nicola Bruni Grimaldi a via Fucilari si moltiplicano le segnalazioni, su Facebook e al nostro giornale, per l'invasione dei pericolosi insetti, di grosse dimensioni

Sta diventando sempre più allarmante la situazione a Nocera Inferiore dopo le decine di segnalazioni giunte alla nostra testata e postate su Facebook circa la presenza di una vera e propria invasione di calabroni in più parti della città.

Gli insetti non sembrano al momento aver aggredito nessuno, ma sono in tantissimi ad essere preoccupati della loro presenza. «Io ho parlato due volte con i vigili del fuoco e mi hanno detto che solo se le api sono all'interno della casa possono intervenire - scrive la signora Rosanna - altrimenti bisogna chiamare una ditta di disinfestazione».
«Chi sa dirmi qualcosa sull'invasione di calabroni in via Fucilari, ma, ho saputo, anche in molte altre parti di Nocera? - scrive invece la signora Ilia - La foto (che pubblichiamo, ndr) riguarda un esemplare catturato, ma non rende bene la grandezza. È pericoloso soprattutto per i bambini».
E la signora Maria Rosaria: «Sono entrati anche a casa mia ben 4 volte. Sono sempre attenta a chiudere le tende. Ho il terrore dei calabroni in genere, figuriamoci questi. So che sono aggressivi e la puntura può essere pericolosa».
Qualcuno più intraprendente ha anche segnalato il problema al primo cittadino, il quale però non può intervenire direttamente, essendo un problema di competenza dell'Asl. E nel frattempo la tensione cresce.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca