fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L’iniziativa ha l’obiettivo di rendere i volontari portavoce delle ricchezze e delle iniziative del territorio e di trasmetterle allo stesso per creare consapevolezza e valorizzazione

di Rosaria Spiniello

È partita ieri l’iniziativa che permetterà a 12 giovani, non per forza residenti a Nocera Inferiore, di poter partecipare ai progetti di servizio civile “Orientiamoci” e “Ri-scoprire Nocera”.

L’attenzione è per i giovani dai 18 ai 28 anni che, se iscritti all’università di Salerno o Napoli, potranno chiedere il riconoscimento dell’attività di servizio civile alla propria università per poter ottenere crediti formativi, questo grazie alla convenzione stipulata tra il comune di Nocera Inferiore e le due università. La durata dell’attività è di 12 mesi, nello specifico saranno 1400 ore annue suddivise per 5 giorni alla settimana per un assegno mensile di €433,80. Le due proposte, che hanno come sede il civico 52 di corso Vittorio Emanuele, ove sono ubicati la biblioteca comunale e il Centro Informagiovani, hanno programmi diversi ma un unico obiettivo sociale: radunare e rendere partecipe la cittadinanza ai servizi e alle potenzialità che la città possiede. “Orientiamoci” è vicino ai giovani e alla difficoltosa scelta formativa e occupazionale, con attività di orientamento e di tutoring: i 6 candidati, infatti, si occuperanno del front-office e del back-office del Centro Informagiovani e collaboreranno all’organizzazione delle varie attività istituite dal centro come seminari, cineforum o orientamento. “Ri-scoprire Nocera”, come dal nome, è attento al patrimonio artistico e culturale di Nocera Inferiore, raccontando la città ai suoi cittadini. Gli altri 6 candidati dovranno occuparsi delle piattaforme Open Data, quindi del potenziamento dei servizi digitali necessari per la creazione di gruppi di dati accessibili a tutti, raccolti successivamente a una catalogazione e riordino dei beni culturali cittadini come l’archivio fotografico della città, censimento storico dei luoghi culturali, raccolta dei detti e delle parole antichi e, inoltre, alla organizzazione e pubblicizzazione delle conferenze e degli incontri laboratoriali organizzati.
Bisogna precisare che la candidatura potrà essere indirizzata solo ad una delle iniziative, non ad entrambe. Per leggere il bando completo e scaricare, se interessati, la modulistica necessaria, consultate i siti www.comune.nocera-inferiore.sa.it o www.serviziocivile.gov.it

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca