fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L’appuntamento è alle 18 nell’Aula consiliare. La competizione digitale si è svolta tra ottobre 2017 e il gennaio di quest’anno. Obiettivo era il valorizzare il territorio e ampliare la partecipazione dei cittadini sui dati “open” della P.A.

di Fabrizio Manfredonia

Si terrà nella serata di domani a partire dalle 18, presso l’aula consiliare di Nocera Inferiore, la premiazione dell’open data challenge “Caccia ai tesori di Nocera”, competizione digitale svoltasi tra ottobre e gennaio allo scopo di valorizzare il patrimonio culturale di Nocera Inferiore.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Hetor Open Data per il patrimonio culturale della Campania” frutto della collaborazione tra il Progetto Horizon 2020 “ROUTE-TO-PA” e il “Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali (DATABENC)” con l’obiettivo di valorizzare il territorio e ampliare la partecipazione dei cittadini sui dati “open” della Pubblica Amministrazione servendosi della piattaforma “SPOD (Social Platform for Open Data)”.1 Il progetto è stato coordinato dal professore Vittorio Scarano docente di informatica presso l’Università degli Studi di Salerno. Quaranta i dataset prodotti nell’ambito dell’iniziativa che hanno evidenziato diversi aspetti del patrimonio culturale di Nocera Inferiore passando da temi di storia contemporanea all’archeologia classica. A presenziare alla cerimonia il sindaco, Manlio Torquato e l’assessore alla cultura e politiche giovanili Federica Fortino. Modererà la serata la dottoressa Nicla Iacovino, direttrice della Biblioteca comunale.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca