fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

A farlo un medico di 70 anni è deceduto la scorsa notte al Ruggi dopo una breve malattia. Era nel nostro Paese per realizzare il sogno suo e della moglie: imparare l'Italiano

Si conclude con un atto d’amore verso l’Italia, dove era arrivato per imparare la nostra lingua, la storia di un medico americano di 70 anni, deceduto al Ruggi di Salerno la notte scorsa.

All’uomo, infatti, sono state espiantate le cornee che ridaranno luce ad un’altra vita. La moglie, medico anche lei, ha acconsentito alla richiesta del personale di Rianimazione del plesso Ruggi permettendo che le cornee del marito fossero destinate alla Banca delle Cornee di Napoli.
La coppia, ha raccontato la moglie, si trovava in Italia per poter finalmente realizzare il loro sogno: imparare bene l’italiano. Essendo andati entrambi in pensione finalmente avevano potuto organizzare questo viaggio di un anno. Purtroppo, dopo un paio di mesi dal loro arrivo, il marito, uno psichiatra, ha cominciato a stare male fino al triste epilogo della scorsa notte. Lei, specialista in medicina d’urgenza, andrà in Florida per Natale ma, ha dichiarato, subito dopo tornerà in Italia e vi resterà fino a settembre, così come nei loro piani, per poter portare a termine il loro piccolo sogno.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca