fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Sarà presentata nella biblioteca comunale "Pucci" la competizione aperta a tutti che prevede la creazione su un social di database contenenti riferimenti a monumenti cittadini

biblioteca comunaleIl 31 ottobre, alle ore 17:30, presso la biblioteca comunale di Nocera Inferiore,sarà presentato il concorso "Caccia ai tesori di Nocera", che ha come tema il patrimonio culturale del territorio nocerino.

L’iniziativa rientra nel  progetto ROUTE-TO-PA, del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Salerno. I partecipanti, che dovranno lavorare alla creazione  di dataset sulla piattaforma sociale SPOD (Social Platform for Open Data), saranno valutati da una giuria e simbolicamente premiati. 
L'intento del concorso è valorizzare il territorio attraverso la creazione di basi di dati accessibili a tutti, secondo la modalità degli open data, che raccontino la città a chi non la conosce e la facciano riscoprire nei suoi aspetti inediti.  Una iniziativa inoltre che vuole sollecitare  la partecipazione dei cittadini alla valorizzazione e conservazione del proprio patrimonio culturale. La partecipazione alla competizione è gratuita e aperta a tutti senza limiti di età. I cittadini interessati potranno concorrere sia singolarmente che in gruppi, per un massimo di quattro persone per dataset. 
Alla presentazione interverranno il sindaco, Manlio Torquato, l’assessore alla cultura e politiche giovanili Federica Fortino ed il professore Vittorio Scarano, docente di informatica presso l’Università degli Studi di Salerno e coordinatore del progetto ROUTE-TO-PA. Modererà la dottoressa Nicla Iacovino, direttrice della Biblioteca comunale. Parteciperà il Liceo G.B. Vico, che collabora al progetto con attività di alternanza scuola/lavoro destinate a classi di studenti, e le associazioni del territorio nocerino. L’evento si inserisce nell’ambito del Progetto “Open Data Per il Patrimonio Culturale della Campania”, nato dalla collaborazione tra il Progetto Europeo Horizon 2020 “ROUTE-TO- PA ed il Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali DATABENC.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca